Riorganizzazione risorse Fesr 2021-2027, Regione sblocca 1,7 miliardi per le politiche territoriali

Il dipartimento regionale della Programmazione rivestirà il ruolo di autorità di coordinamento delle politiche territoriali.

Una nuova governance per le politiche territoriali in Sicilia che permette di sbloccare 1,7 miliardi di euro del programma regionale Fesr 2021-2027. Ad approvare il modello organizzativo è stato il governo regionale nel corso della seduta di giunta di oggi.

In questa riorganizzazione, il dipartimento della Programmazione rivestirà il ruolo di autorità di coordinamento delle politiche territoriali. I singoli dipartimenti dell’amministrazione saranno centri di responsabilità finanziaria in relazione alle materie di loro competenza. Gli uffici delle Autonomie locali si occuperanno dell’attuazione dell’obiettivo strategico “Un’Europa più vicina ai cittadini”, previsto da due regolamenti comunitari per sostenere in modo integrato lo sviluppo economico, sociale e ambientale delle aree urbane e non urbane.

La Regione Siciliana sarà così al fianco delle coalizioni territoriali nell’attuazione delle loro strategie grazie a un nuovo modello che porterà a una differente gestione delle risorse destinate alle aree urbane funzionali, a quelle interne, ai sistemi intercomunali di rango urbano e alle isole minori.

 

ilGaz.it

Direttore responsabile