Telemedicina: focus FOMED sulla medicina digitale, mercoledì 14 febbraio allo Steri di Palermo

Il futuro della medicina del territorio e del ruolo della telemedicina al centro dell’iniziativa che si terrà, nella mattina di mercoledì 14 febbraio 2024 allo Steri di Palermo.

Il convegno è organizzato dalla giovane Fondazione FOMED (Fondazione di medicina digitale), ente no profit per la cura di pazienti cronici e disabili, fondata da alcuni mesi sui princìpi dell’etica medica per offrire servizi sanitari con nuovissime tecnologie.

In Puglia, la telemedicina in emergenza-urgenza riduce del 40% gli accessi in ospedale.

A fare il focus sull’innovazione tecnologica che consente una maggiore umanizzazione delle cure, con il paziente in assistenza clinica coniugata al confort del proprio nucleo familiare, saranno personaggi di rilievo nazionale, oltre agli addetti ai lavori e alle istituzioni del nostro territorio.

Per sottolineare l’aspetto dell’umanizzazione delle cure, parteciperà anche il vescovo Francesco Savino, vicepresidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI).

Da Roma arriveranno: Dora Di Francesco, dirigente dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro della Salute Orazio Schillaci; Giulio Siccardi, responsabile AGENAS, Agenzia Nazionale Servizi Sanitari Regionali, per la Gestione e sviluppo del sistema informatico aziendale e delle telecomunicazioni; Tiziana Frittelli, dirigente generale dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma e presidente di FEDERSANITÀ, Confederazione che lavora anche per la promozione dell’integrazione socio-sanitaria e socio-assistenziale orientate alla “presa in carico” dei pazienti basata su prossimità, proattività, personalizzazione, partecipazione; Lorenzo Terranova, direttore rapporti istituzionali CONFINDUSTRIA Dispositivi Medici per la collaborazione – all’interno della filiera produttiva – alla risposta ai bisogni articolati e complessi dei pazienti e dei caregiver; il docente universitario, specialista in ortopedia e traumatologia, Pier Paolo Maria Menchetti, chairman della Commissione Europea degli Esperti in spinal devices in ortopedia, traumatologia, riabilitazione e reumatologia e dell’EMA (European Medicines Agency) nonché presidente di CSAIA, il Centro studi avanzati per l’intelligenza artificiale che fa ricerca per l’IA applicata al benessere umano.

Per l’Università degli studi di Palermo, che ha dato il patrocinio e che ospita l’iniziativa, saranno presenti il rettore, Massimo Midiri, e il presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia Marcello Ciaccio.

Hanno assicurato la loro presenza anche Roberto Lagalla, sindaco del Comune di Palermo e Nuccia Albano, assessore regionale della Famiglia e del Lavoro.

Per la sanità pubblica regionale siciliana – che tratterà i risultati e le prospettive nell’ambito delle malattie croniche, come nel caso dell’Asp di Enna e dell’assistenza territoriale partita all’ASP di Palermo, nel distretto di Lercara Friddi – interverranno: Giovanna Volo, assessore regionale della Salute; Salvatore Iacolino, dirigente generale della Pianificazione strategica; Salvatore Requirez, dirigente generale Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico; Massimiliano Maisano, referente unico PNRR Missione 6 per la Regione siciliana; Federico Ferro, dirigente dell’Area interdipartimentale 2; Daniela Faraoni, già commissaria e recentemente confermata direttore generale dell’Asp di Palermo.

A rappresentare l’avanguardia di soluzioni software, servizi e tecnologie per favorire la trasformazione digitale e la sostenibilità nei sistemi sanitari, per innovare i modelli di assistenza e cura e migliorare la vita delle persone, gli interventi: dell’ingegnere Vincenzo Papa, socio fondatore Fomed, fondatore e manager CONSIS, nonché esperto di livello internazionale nell’ambito dei sistemi informativi ospedalieri e dell’hi-teach medicale orientato verso la glocalizzazione; di Antonio Colangelo, direttore Ricerca e Sviluppo GPI, multinazionale del settore con sede a Trento.

Testimonianze dell’applicazione dei modelli di assistenza domiciliare integrata verranno portati da: Paolo Ragusa, coordinatore del Consorzio Umana Solidarietà di Palermo; Mario Monge, direttore del Consorzio Il Melograno di Roma.

La Fondazione italiana di medicina digitale (FOMED) interverrà con: il suo direttore scientifico, il cardiochirurgo Khalil Fattouch; il presidente Antonino Maria Sciacchitano, economista esperto in processi di innovazione e organizzazione e del risk management, che concluderà i lavori.

I PATROCINI

L’iniziativa della fondazione FOMED è patrocinata dall’Università degli studi di Palermo, dagli ERSU di Palermo e di Messina (Enti per il diritto allo studio universitario), GPI, CSAIA.
E la condivisone di: LS Medical, CONSIS, Consorzio il Melograno, Consorzio Umana Solidarietà, GBSAPRI.

Il programma completo

Link al VIDEO sulle attività di CONSIS, partner di FOMED: https://we.tl/t-WlFqnKUJex

Per maggiori informazioni su FOMED

Sarà possibile seguire i lavori anche sul canale Youtube

 

 

ilGaz.it

Direttore responsabile