Trame condivise a Palermo, venerdì 12 gennaio la performance di Tere Chad con i ragazzi dell’Albergheria

Il progetto performativo di Tere Chad Trame Condivise fa parte del programma “Formare i Giovani dell’Albergheria” del Rotary Club Palermo Est, da venti anni impegnato nel tessuto sociale locale in collaborazione con ERSU Palermo, che offre i propri spazi per l’integrazione e la socializzazione tra gli studenti universitari ospiti delle proprie residenze e gli abitanti del quartiere del centro storico di Palermo.

“TRAME CONDIVISE”, la performance di Tere Chad con i giovani dell’Albergheria, si svolgerà venerdì 12 gennaio 2024, alle ore 15. L’appuntamento è in all’interno della Chiesa di San Giovanni Decollato all’Albergheria nel cuore del centro storico palermitano per l’iniziativa promossa dal Rotary Palermo Est, con la collaborazione di Daniela Brignone, storica dell’arte e docente Università di Catania, TerradaMare, Parco del Sole ed ERSU Palermo.

Il progetto performativo di Tere Chad per i giovani dell’Albergheria, Trame Condivise, nasce come parte del programma di intervento socio culturale integrato del Rotary Club Palermo Est “Formare i Giovani dell’Albergheria” che da venti anni opera nel tessuto sociale di questo quartiere del centro storico di Palermo in collaborazione con ERSU Palermo che offre i propri spazi per l’integrazione e la socializzazione tra gli studenti universitari ospiti delle proprie residenze e gli abitanti del quartiere. Obiettivo del programma è la lotta alla dispersione scolastica e il potenziamento delle attività educative dei ragazzi e delle ragazze delle scuole superiori di secondo grado che ha avuto come effetto fino a oggi il sostegno per il conseguimento da parte di giovani delll’Albergheria di 79 diplomi di maturità e di 9 lauree. Risultato conseguito – anche grazie alla fattiva collaborazione con la Rettoria di San Francesco Saverio, ora confluita nell’APS Parco del Sole – che dimostra la possibilità di operare in una realtà sociale attraversata sì da dinamiche sociali complesse, ma foriera, al tempo stesso, di semi di germinazione e di rinascita.

Il progetto artistico ha visto, nella prima parte, il coinvolgimento dell’artista cilena Tere Chad insieme al siciliano Gandolfo Gabriele David per la realizzazione del laboratorio creativo Neo Norte 4.0, lo scorso 4 ottobre 2023 presso la Residenza Universitaria San Saverio di ERSU Palermo, per promuovere i contenuti culturali del Sud, intervenendo anche attraverso vari mezzi espressivi, quali il ricamo e la pittura, su una lunghissima tela.

La performance Trame condivise vuol essere un momento di gioiosa e festosa condivisione per la laurea in Scienze Infermieristiche, recentemente conseguita da Shilba Baiddo, la prima studentessa extracomunitaria ad aver raggiunto questo importante traguardo, simbolo di un’integrazione pienamente compiuta.

Trame condivise è, quindi, un invito ai giovani a riflettere sulla permanenza a scuola, un periodo di transito, un “viaggio” anche metafisico che parte dal passato, attraversa il presente e si proietta nel futuro, indagando sogni, desideri e ambizioni. La performance si struttura come una semplice “staffetta dell’atletica” che non contempla alcuna corsa, ma si riferisce al passaggio di un testimone: il tessuto impiegato nel laboratorio creativo, organizzato il 4 ottobre scorso presso la Residenza Universitaria San Saverio, diventa infatti il “testimone” di Trame Condivise.
Un inedito brano musicale, composto da Vincenzo Colonna Romano, accompagnerà la performance.


“Trame condivise” prosecuzione del progetto Neo Norte
“Trame condivise” rappresenta la prosecuzione di Neo Norte, il progetto ispirato alla scuola del Sud dell’artista Uruguayo Joaquín Torres García, presentato per la prima volta a Santiago, Cile (2018), a Londra, Regno Unito (2019), a Helsinki, Finlandia (2021), in Sicilia, Italia (2023) e sarà sviluppato da Tere Chad a Sao Paulo, Brasile nel 2024. Nell’edizione palermitana, l’artista Gandolfo Gabriele David ha dato l’avvio al progetto con l’iscrizione della Chakana, il simbolo andino che rappresenta la croce del Sud, nel Parco Archeologico di Segesta all’interno dell’installazione di land art Elyma. Nella seconda fase, Tere Chad, insieme ai performer Ana Luiza Rodrigues, Riccardo Sergio e Andrea Kantos, hanno circoscritto il simbolo della Chakana con le loro impronte nel centro di Villa Giulia a Palermo.

Il tessuto della performance con le impronte di colore è stato riutilizzato in varie forme. Prima, per un’azione di arte relazionale “Rammendare Vuoti” con le donne dell’UDI (Unione Donne in Italia) curata da Tere Chad, Rossella Puccio e Diana Quiroga, che ha portato all’organizzazione di una mostra nel Museo Danisinni di Palermo. Successivamente, la mostra si è svolta all’interno di un seminario nell’Archivio Storico Comunale della stessa città, per poi diventare materia di sperimentazione nei corsi teatrali. Il tessuto riutilizzato, con le impronte di terra impresse, è stato collegato incondizionatamente ai temi del viaggio, del passare del tempo e della relazione tra passato, presente e futuro, in un afflato fisico e spirituale.

ilGaz.it

Direttore responsabile