Pallanuoto, TeLiMar Palermo vince alla Bianchi di Trieste 15-12 nella 9ª giornata di A1

Marcello Giliberti, presidente TeLiMar: «Vittoria netta e meritata al termine di una partita sempre condotta in vantaggio mediamente di tre gol, con una grandissima prestazione di tutta la squadra. Sono tre punti che meritiamo tutti, anche perché arrivano in una fase molto avanzata di un tour de force.

Torna alla vittoria il TeLiMar, che nella nona giornata di A1 espugna la piscina “Bianchi” di Trieste per 15-12. Il Club dell’Addaura prova per due volte a portarsi davanti nei primi minuti di gioco, riacciuffato dai giuliani. Al terzo tentativo, riesce lo strappo.
Da quel momento, i palermitani sono sempre in vantaggio spesso di 2 o 3 reti. Dosando bene le forze di una panchina corta per l’assenza del centroboa bulgaro Metodiev e resa ancor più corta dai numerosi falli contro presi, coach Baldineti guida la squadra verso i tre punti che permettono il sorpasso in classifica e, a sole quattro giornate dal termine del girone di andata, mettono una buona ipoteca sulla qualificazione per il Round Scudetto. Sulla sirena finale, da sottolineare anche una piccola rivincita per Jurisic. L’ex di giornata, dopo aver subìto l’ultima rete dal portiere avversario nel match di Len Euro cup di giovedì a Sebenico, si rifà allo stesso modo, firmando il 12-15 allo scadere, il suo primo gol in carriera in Italia. Si gioca già mercoledì alle 18 all’Olimpica di viale del Fante contro la neopromossa Rari Nantes Camogli.

«Tre punti importantissimi – sottolinea l’allenatore Gu Baldineti – in un campo difficilissimo, contro una squadra superattrezzata. Abbiamo dominato la partita dall’inizio alla fine, mettendoli in grande difficoltà su uomo in più, uomo in meno e a uomini pari. La situazione si è un po’ complicata nel terzo tempo, con i tre falli di Hooper e Lo Dico, ma anche con altri giocatori che erano gravati da due falli. I ragazzi, però, sono stati fantastici. Egon, in particolare, superlativo».

Marcello Giliberti, presidente TeLiMar: «Vittoria netta e meritata al termine di una partita sempre condotta in vantaggio mediamente di tre gol, con una grandissima prestazione di tutta la squadra. Uscito Hooper a fine terzo tempo, il gruppo ha resistito e ha continuato a giocare, a difendere bene, ad attaccare bene, a dare dei ritmi forsennati alla sfida, mettendo in difficoltà i forti triestini. Sono tre punti che meritiamo tutti, anche perché arrivano in una fase molto avanzata di un tour de force che ci ha visti impegnati in Italia e all’estero per due settimane consecutive, facendo sempre bene e sfiorando l’impresa. Oggi siamo riusciti a farla e questo ci mette in condizione di approcciare la gara di mercoledì contro il Camogli, una squadra certamente alla nostra portata, in maniera più serena, prima di partire per Napoli per giocare sabato contro il Posillipo la partita che sarà determinante per l’accesso ai play off. Sono orgoglioso della mia squadra, dei miei ragazzi e del lavoro e del programma che stiamo portando avanti anche con il coach Baldineti con grande voglia, con grande forza, con grande capacità e anche con grande sacrificio».

Per saperne di più

ilGaz.it

Direttore responsabile