Università, dal Ministero 5.400 nuovi posti letto e 500 milioni per gli studentati

Assegnati i circa 500 milioni di euro del Fondo dedicato, che, oltre alla creazione di nuovi posti letto per studenti universitari, permetteranno anche di recuperare, riqualificare, ampliare ed efficientare strutture residenziali già esistenti.

Sciretti: “Fare sistema tra enti pubblici e progetti di soggetti privati che possono avere significative ricadute per il diritto allo studio universitario”.

“Con piacere accogliamo la notizia degli esiti del V bando legato alla legge 338 con cui il MUR finanzia la realizzazione di 5400 nuovi posti letto per i borsisti di tutta Italia”, dichiara Alessandro Ciro Sciretti, presidente Andisu.

Come Andisu, ci teniamo a ringraziare il ministero dell’Università e Ricerca ed il ministro Anna Maria Bernini per la scelta, pur in un periodo non facile, di dedicare risorse e impegno per il tema della residenzialità universitaria.
Mi complimento anche con gli enti ed organismi del DSU italiani che hanno dimostrato a livello nazionale una significativa capacità progettuale, offrendo modelli e idee che non solo permettono di creare nuovi posti letto ma anche di integrare sempre di più le residenze studentesche nel panorama urbano e nella comunità cittadina.
Di sicuro, rispondere all’esigenza crescente di residenzialità per gli universitari è una delle nostre principali sfide, che possiamo vincere solo facendo sistema tra enti pubblici e progetti di soggetti privati che possono avere significative ricadute anche sul mondo del DSU, come capiterà anche in questo caso” dichiara il presidente dell’Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario (ANDISU) Alessandro Ciro Sciretti.

Link sito MUR


(Nella foto, il ministro Anna Maria Bernini all’Università di Pavia)

ilGaz.it

Direttore responsabile