Giovanna Perricone Garante per l’infanzia e l’adolescenza del Comune di Palermo

Ogni cittadino può rivolgersi al Garante per la segnalazione di violazioni ovvero di situazioni di rischio di violazione dei diritti delle persone di minore età.

Il Garante è un organo monocratico e svolge la propria attività in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e valutazione e non è sottoposto ad alcuna forma di controllo gerarchico e funzionale.  
Riferisce al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio comunale, alle Commissioni consiliari, ai presidenti di Circoscrizione, ai Consigli circoscrizionali, per quanto di loro competenza, sulle attività svolte e sulle iniziative assunte ogni qual volta lo ritenga opportuno e comunque almeno una volta ogni sei mesi, sull’attività svolta nel periodo precedente.

Per lo svolgimento dei propri compiti il Garante è assistito da un ufficio dell’Amministrazione comunale, composto da personale appartenente alla pubblica amministrazione, nel numero massimo di cinque unità, in possesso delle competenze e dei requisiti di professionalità necessari allo svolgimento delle funzioni dell’Ufficio dell’Autorità del Garante. Il Garante opera a titolo volontario e non percepisce alcuna indennità.

«Auguro buon lavoro a Giovanna Perricone che, nel ricoprire il delicato incarico attribuito, sono certo saprà dare un contributo prezioso alla nostra comunità nella difesa e nella tutela dei diritti dei minori, mantenendo sempre alta l’attenzione con impegno e spiccata sensibilità». Lo dichiara il sindaco Roberto Lagalla.

ilGaz.it

Direttore responsabile