Calderone: “Armao candidato Terzo Polo senza essersi dimesso da vicepresidente e assessore della Regione designato da Forza Italia”

Regionali Sicilia 2022, Tommaso Calderone (FI) accusa Armao di avere preso accordi con Calenda (Azione) e Renzi (Italia Viva) pur essendo ancora assessore regionale in carica designato da Forza Italia.
“Che trasformista Gaetano Armao ad accettare la proposta del Terzo Polo che lo ha designato candidato alla Presidenza della Regione. Armao però, prima di accettare la candidatura, non ha avuto la sensibilità di dimettersi da Vicepresidente e Assessore regionale”.
Lo afferma il capogruppo di Forza Italia all’Ars, on. Tommaso Calderone.
“Gli ricordo infatti che tali cariche, le ha ricevute essendo stato designato da Forza Italia. Negli ultimi cinque anni, con totale ingratitudine ha ricoperto il doppio incarico grazie alla generosità del Presidente Berlusconi, senza mai essersi misurato con il giudizio insindacabile degli elettori. Di fatto non è mai stato eletto, neanche come consigliere di quartiere. Un vero camaleonte della politica, che pretende di rappresentare i siciliani saltando da una poltrona all’altra o da uno steccato politico all’altro, con una spiazzante disinvoltura”.

ilGaz.it

Direttore responsabile