Record di raccolta differenziata e la Tari non aumenta. Bagheria, a giugno 2022 la percentuale di RD è del 73,28%

A Bagheria non si erano mai raggiunte percentuali simili: nel mese di giugno 2022 la quota di raccolta differenziata è arrivata a 73,28%, con una media sui sei mesi del 67,91%.

La conseguenza è che la tari, la tassa dei rifiuti non aumenti e se il trend migliora presto potrebbe anche diminuire.
Sono i dati comunicati da Vito Matranga  presidente di AMB, la società che si occupa della gestione del servizio di raccolta dei rifiuti in città.

«Grazie alla qualità di quel che si ricicla e da quanto quindi si ricava dai consorzi, circa 600 mila euro, la Tari, la tassa dei rifiuti a differenza di altri comuni a Bagheria non aumenta, questi guadagni diminuiscono i costi» – spiega Matranga. «Sono infatti 3 anni che la tari non aumenta, nonostante alcuni costi di conferimento, come quello dell’umido, siano quintuplicati».
Nello specifico questi sono alcuni dei dati più significativi della raccolta per tipologia di rifiuto differenziato espressi in tonnellate: vetro 145.380, carta e cartone 142.300, ingombranti 36.430, umido 485.920, legno 65.520, plastica dura 40.820 , rifiuti biodegradabili 46.840, olii esausti 680 litri,  legno 65.520, indumenti usati 8.500.
L’amministrazione comunale ringrazia i cittadini che continuano a differenziare ed invita chi ancora ha qualche difficoltà nel comprendere come effettuare una corretta raccolta differenziata a scaricare l’app Junker, un valido aiuto per indentificare la tipologia di rifiuto, individuare quali sono i CCR e gli eco-punti ed essere informati sulle novità che riguardano la raccolta differenziata a Bagheria.

 

ilGaz.it

Direttore responsabile