Mito, esperienza immersiva a Enna. L’arte cambia volto alla città

Iniziata la trasformazione di una parte di Enna con la street art di Ligama e Ruce. Inaugurata, al “Museo del Mito” la mostra di Gesualdo Prestipino.

Inizia a prendere forma la trasformazione di una parte di Enna tra il Museo del Mito e via della Cittadella con le opere degli street artist Ligama e Ruce impegnati separatamente in via della Cittadella ed al Museo del Mito, per offrire diverse visioni e un taglio moderno e avveniristico del mito per eccellenza, quello del “Ratto di Proserpina” grazie a “MITO- Esperienza immersiva- Digital & Street Art Festival” con Wol-Urban Regeneration, che giunge quest’anno alla terza edizione. Partiti anche i progetti di video mapping del collettivo Pixel Shapes.
Il percorso che si muove tra il quartiere Lombardia, il Museo del Mito e via della Cittadella, è stato ideato da “360 Startup”, associazione di promozione sociale di cui è presidente Stefano Iannello, realizzato grazie alle somme del Bilancio Partecipato 2021 del Comune di Enna, da cui ha ottenuto il patrocinio e la collaborazione dell’ufficio eventi e ha l’obiettivo di promuovere la storia e cultura della città in un’ottica di “city brand.” Il progetto è stato il più votato dai cittadini ennesi tra le proposte per accedere alle somme del bilancio partecipato.

Ad ispirare Ligama, una Kore in terracotta che risale al culto del V secolo A.C. rinvenuta nel 1927 dall’archeologo Roberto Pariberi (1876-1956). L’opera di Ruce sarà, invece, una vera e propria celebrazione del raccolto, strettamente legato, nel mito, alla protezione delle dee Demetra (Cerere) e Kore (Proserpina).
Al via, intanto anche gli eventi gratuiti di “MITO – Esperienza immersiva.”

Aperta al pubblico la mostra dello scultore Gesualdo Prestipino al “Museo del Mito.” Artista aperto, curioso e caparbio. Dimora sulle sponde del lago di Pergusa, nella sua casa studio. Attivo e vitale al mondo artistico del nostro contemporaneo, vive in modo positivista trasformandosi quotidianamente in lavoratore infaticabile come egli stesso ama definirsi. Nella smania di ricerca, il fascino della mitologia lo attrae e lo ingabbia nel suo infinito mondo. Disegni, bozzetti, cere, gessi raffiguranti miti e temi mitologici, si inseguono in nuove forme di rappresentazioni e ludiche comunicazioni di rimandi che si confrontano.

Da stasera a sabato 16 luglio spazio anche alla musica con il supporto di Bedda Radio che si occuperà dei Dj set e concerti che si terranno sempre nell’area compresa tra il museo del mito e la rocca di Cerere.
Stasera dalle 20 il Dj set di Madame Valerie; Mercoledì 13 luglio dalle 20 Live set del collettivo Alpa XCIV,mentre giovedì 14 luglio sarà la volta di Koogel. Venerdì 15 luglio alle 19 Francesca Incudine in concerto con “canzoni come semi sparsi al vento” alle 22 il live set di Gaetano Fontanazza,ed alle 23 Salvatore Leonardo con “online vinil selezioni”. Sabato 16 alle 19 il concerto del duo Thele con Giuseppe Andolina (voce) e Giuseppe Rizza (chitarra classica sette corde), alle 22 live set del collettivo Alpa XCIV, alle 23 Dj set di Angelo Vaccaro.


(Nella foto, la mostra dello scultore Gesualdo Prestipino al Museo del Mito).

ilGaz.it

Direttore responsabile