Foss altra nota stonata di Musumeci, Micciché contro assessore Messina: “Non è in grado di gestirla”

Fondazione Orchestra sinfonica siciliana senza cda, ancora dimissioni e cambi al vertice, rinnovato il commissario Tarantino. Cambia il sovrintendente: il catanese Francesco Di Mauro prende il posto di Giandomenico Vaccari che, pare a causa di uno scontro con la direttrice artistica Gianna Fratta, si era dimesso con decorrenza 30 giugno.

Miccichè a Musumeci sulla governance regionale dell’Orchestra sinfonica: “Era un gioiello siciliano, basta con questo accanimento nei confronti della Foss”.

La Fondazione è da tempo bersagliata da segnalazioni di presunte irregolarità amministrative, che nonostante diverse interrogazioni parlamentari indirizzate al presidente della Regione Musumeci e all’assessore del Turismo Messina, continuano a restare irrisolte.
“Lancio un appello alla Regione: basta con questo accanimento nei confronti della Fondazione Orchestra sinfonica siciliana. L’assessore al Turismo non è in grado di gestirla”, ha dichiarato il presidente Ars Gianfranco Miccichè, attaccando direttamente Manlio Messina dopo la nomina del nuovo sovrintendente, Francesco Di Mauro. “Ci avevano presentato Gianna Fratta e Giandomenico Vaccari come un’affiatatissima coppia di professionisti. Ora, a quanto pare, Vaccari va via, perché non sopporta più la Fratta. La Foss era un gioiello siciliano e mai aveva vissuto un periodo così drammatico e disastrato. Per favore, basta. Invito il presidente della Regione a farsi consigliare da qualche esperto, anche se non catanese, che possa contribuire a ridare lustro alla Fondazione”.

Roberta Schillaci
Roberta Schillaci, deputata Ars M5s

Meno di un mese fa è stata depositata all’Ars, a firma della deputata regionale M5S Roberta Schillaci, una nuova interrogazione parlamentare per fare luce sulle presunte irregolarità segnalatele in merito alla gestione dell’ente regionale.
“Purtroppo – dice Schillaci – continuano a pervenirci segnalazioni di presunte irregolarità nella gestione di questa Fondazione, della quale mi occupo praticamente da quando ho messo piede all’Ars. Le irregolarità denunciate sono numerose e vanno dagli affidi senza gara di servizi, come quello di pulizia, agli incarichi temporanei conferiti in sostituzione di soggetti a seguito di dichiarazione di inidoneità di questi. E ancora, alla mancata approvazione di una pianta organica anche per gli orchestrali, ai passaggi di livello di personale decretati dal commissario a seguito di ricorsi, senza aspettare il pronunciamento del giudice, con la risibile motivazione che tanto l’ente avrebbe comunque perso il giudizio”.

L’atto parlamentare è stato indirizzato al presidente della Regione Musumeci e all’assessore del Turismo, spettacolo e sport Messina, cui la deputata ha chiesto lumi anche in merito ad una ispezione richiesta dalla Quinta commissione su vari aspetti poco trasparenti.

 

ilGaz.it

Direttore responsabile