“Salviamo il futuro”: giovedi a Palermo il VII Congresso della Uilca Sicilia

Tra i temi all’ordine del giorno, la desertificazione degli sportelli in Sicilia, la regolamentazione dello smart working e dello smart learning.

Giovedì 9 giugno, dalle 10:00 alle 18:00, presso l’hotel NH di Palermo, si svolgerà il VII Congresso UILCA Sicilia “Salviamo il futuro”. Più di 130 saranno i delegati provenienti da tutta la Sicilia, in rappresentanza dei bancari, degli esattoriali e degli assicurativi iscritti alla Uilca Uil, che eleggeranno gli organismi ai quali sarà affidata la guida del sindacato siciliano per i prossimi quattro anni.
Il segretario generale uscente della Uilca Sicilia, Giuseppe Gargano, con la relazione introduttiva, darà il via ai lavori, presentando gli argomenti che faranno da spunto e stimolo per riflessioni e suggerimenti nel dibattito successivo.
All’ordine del giorno le pressioni commerciali sui bancari, la desertificazione degli sportelli in Sicilia, la regolamentazione dello smart working e dello smart learning. In particolare in Sicilia sono state chiuse 52 agenzie e 526 dipendenti hanno lasciato il mercato del lavoro nell’ultimo anno fra esodi e pensionamenti anticipati privando spesso i Comuni più isolati di uno sportello bancario e favorendo il ricorso all’usura.

Fulvio Furlan
Il segretario generale UILCA, Fulvio Furlan

Al congresso parteciperanno il segretario generale della UILCA Fulvio Furlan, la Segretaria Generale UIL Sicilia Luisella Lionti, segretari nazionali di categoria, segretari generali UILCA di altre regioni, segretari responsabili di coordinamenti nazionali di diverse banche. Presiederà e modererà i lavori Rosario Mingoia, segretario responsabile UILCA Gruppo Unicredit.
Il segretario generale Uilca Sicilia Giuseppe Gargano ha aperto la settimana congressuale dichiarando:
“Come ad ogni Congresso faremo un bilancio del lavoro svolto negli ultimi quattro anni, ma soprattutto tracceremo le linee guida che dovranno accompagnare le nostre attività per il futuro. La UILCA Sicilia è cresciuta in modo importante e, come sempre, intende dare un contributo di qualità a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori gettando le basi per affrontare e risolvere i problemi delle categorie rappresentate, bancari assicurativi ed esattoriali, e sono certo che i delegati al Congresso offriranno, nel corso del dibattito, importanti spunti di riflessione e lavoro.”

 

ilGaz.it

Direttore responsabile