Corleone. Sagra della ricotta domenica 29 maggio, in occasione della “Cursa di Santu Luca e Sant’Antonio”

Tradizione ed enogastronomia corleonese. Il sindaco Nicolosi: “Dopo la pandemia che ha penalizzato l’economia della città vogliamo rilanciare le vocazioni naturali del territorio”.
La Sagra della ricotta a CorleoneIn occasione della “Cursa di Santu Luca e Sant’Antonio” a Corleone, si svolgerà domani, domenica 29 maggio, dalle ore 10.00, in piazza Garibaldi, la “Sagra della ricotta” con la partecipazione della Fanfara dei Bersaglieri di Palermo “Colonnello Giacomo Alfano”.
L’evento promosso dal Comune di Corleone, dalla Regione siciliana – assessorato Agricoltura e foreste, dalla parrocchia “San Leoluca”, dalla confraternita maschile e femminile “San Leoluca” e della cooperativa sociale “Lavoro e non solo” che gestisce i beni confiscati alla mafia, rientra all’interno della manifestazione “Corleone e le sue produzioni agricole identitarie” per la promozione dei prodotti lattiero caseari, dopo gli altri due eventi realizzati il 25 aprile e l’1 maggio che hanno riguardato la promozione dell’olio e dei cereali con la degustazione di prodotti, preparati secondo le antiche usanze del territorio.

“L’evento – sottolinea il sindaco di Corleone Nicolò Nicolosi – rientra nell’ambito della promozione delle iniziative portate avanti dalla nostra Amministrazione comunale, indirizzate alla valorizzazione dei prodotti lattiero caseari, agricoli, alimentari ed enogastronomici tipici di Corleone. Dopo la pandemia che ha penalizzato l’economia della Città vogliamo rilanciare le vocazioni naturali del territorio anche grazie all’impegno profuso dall’assessore all’Agricoltura Calogero Scalisi e dall’assessore alle Tradizioni popolari Gianfranco Grizzaffi”.

 

ilGaz.it

Direttore responsabile