Contratti Covid Palermo. Rinnovi al Cervello solo temporanei, Caronia: “Fugare dubbi ricattabilità personale nel periodo elettorale”

Pandemia non frena, Caronia: “Bene rinnovi al Cervello anche se temporanei. Prima delle elezioni eliminare ogni disparità e dubbio nei lavoratori“. Fino a giugno proroga per personale psicologico e psichiatrico.

La proroga, a partire dal primo maggio e per soli due mesi, per il personale che si occupa dell’assistenza psicologica e psichiatrica ai degenti Covid presso l’Ospedale Cervello, ha un sapore dolce-amaro.
“È certamente una buona notizia che offre ai lavoratori e agli assistiti un periodo di maggiore serenità”, dichiara Marianna Caronia, deputato Ars e consigliere comunale, “ma è anche il risultato di una mobilitazione che ha visto insieme le organizzazioni sindacali ed una parte importante della politica, che insieme hanno segnalato le tante incongruenze delle stabilizzazioni e delle mancate stabilizzazioni del personale Covid.
Allo stesso tempo però questo notizia ha un sapore amaro, perché rende ancora più evidente la disparità di trattamento riservata al personale che ha prestato servizi al centro tamponi dell’Istituto Zooprofilattico, unico ad oggi ad essere stato escluso dalle proroghe, e soprattutto perché evidenzia la situazione di caos complessivo del settore”.

Mentre infatti la pandemia non frena, con un numero di contagi e ricoveri nei reparti Covid sempre costanti, da parte dell’Assessorato regionale non arriva alcuna indicazione chiara, segno della mancanza
di volontà politica.

“Una situazione che i lavoratori possono anche avvertire come segno della precisa volontà di mantenere in una condizione di incertezza e ricattabilità migliaia di loro in un periodo particolarmente delicato come quello elettorale.
Per eliminare ogni disparità e fugare ogni dubbio, è invece necessario che in tempi brevissimi, al massimo entro la fine di maggio, si diano indicazioni precise e si proceda alla proroga dei contratti sospesi.
Non c’è altro modo per non disperdere le professionalità e mantenere alto il livello di guardia e di contrasto alla pandemia.”