Messina. Nasce con sede a Furnari il Distretto produttivo “Terre del Florovivaismo”, promosso dal “Gal Tirrenico – Mare, Monti e Borghi”

La maggioranza delle 62 imprese ammesse al Distretto florovivaistico sono aziende agricole del messinese che da Falcone si estendono fino alla Piana di Milazzo. Una minima parte proviene da diverse località del resto del territorio siciliano.

L’istanza di riconoscimento del nuovo distretto produttivo siciliano era stata stata inoltrata il 30 gennaio scorso a seguito della pubblicazione dell’avviso annuale dell’Assessorato regionale delle Attività Produttive.

Nasce il Distretto produttivo “Terre del Florovivaismo”. Con decreto del 26 aprile scorso, che sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, l’Assessorato regionale alle Attività produttive ha approvato per i prossimi 5 anni, dal 2022 al 31 dicembre 2026, la creazione del Distretto produttivo “Terre del Florovivaismo” che avrà sede nella palazzina del Centro servizi dell’area artigianale del Comune di Furnari, al quale sono state ammesse 62 aziende agricole florovivaistiche e altre quattro organizzazioni sindacali e di categoria.
Promotore della creazione del Distretto produttivo del Florovivaismo è il “Gal Tirrenico – Mare, Monti e Borghi”, che dal 10 aprile 2021 è presieduto dal sindaco di Novara di Sicilia Girolamo Bertolami.