Forza Italia Sicilia, Mancuso (Ars): “Sul ruolo e i meriti di Micciché, parlano i numeri. Chi crea spaccature vada altrove”

Mancuso, vicecapogruppo FI Ars: “Correnti e spaccature? Sarebbe più corretto che i vari Falcone, Zambuto e Armao lavorassero per unire piuttosto che distruggere.”

“Finalmente il presidente Berlusconi ha dato un’impronta seria al partito nazionale, con un riconoscimento del ruolo e dei meriti di una classe dirigente, incluso il nostro coordinatore regionale Gianfranco Micciché. Ciò è testimoniato dalla presenza di ieri a Palazzo dei Normanni della bravissima senatrice Licia Ronzulli, che con diligenza e spirito di ascolto ha incontrato il gruppo azzurro all’Ars”. Lo afferma in una nota il vicecapogruppo di Forza Italia all’Ars, on. Michele Mancuso.
“Dispiace leggere di incontri nei giorni scorsi di presunte correnti. Anche perché siamo davvero in un clima di guerra che non ha certo bisogno della politica per essere alimentato. Voglio invece ricordare a chi di ondivaga ha la memoria, che mentre qualche parlamentare è andato via, tanti altri ne sono arrivati e tantissimi li seguirebbero se solo si pensasse a lavorare per il partito”.

“Micciché non ha bisogno di difensori, parlano i numeri. Chi crea spaccature perché non si guadagna la poltrona altrove?”

“Gianfranco Micciché non ha certo bisogno della mia difesa, anche perché in politica contano i numeri e questi sono dalla sua parte”, continua Mancuso. Invece di difendere candidature di altri partiti, perché non si pensa a sostenere quelli di Forza Italia? Se creare spaccature serve solo a mantenere salda la propria poltrona, allora già che ci sono, che vadano a guadagnarsela altrove se ci riescono. Oggi la Sicilia ha bisogno di una classe dirigente priva di obiettivi personali. Magari sarebbe più corretto che i vari Falcone, Zambuto e Armao lavorassero per unire piuttosto che distruggere. Ricordo che in fondo, rivestono un ruolo all’interno del Governo regionale anche grazie al gruppo parlamentare di appartenenza”.

ilGaz.it

Direttore responsabile