Corsa a sindaco di Palermo, deputati Ars incontrano Giuseppe Conte: “Nessun placet a Franco Miceli”

Trizzino e Schillaci: “Perplessità per il metodo nell’indicazione del candidato, serve leale confronto”.

Giampiero Trizzino
Giampiero Trizzino

“Nessun avallo, nessuna ‘benedizione’ alla candidatura di Franco Miceli a sindaco di Palermo da parte di Giuseppe Conte”.
Lo riferiscono i deputati palermitani del M5S all’Ars Giampiero Trizzino e Roberta Schillaci, che stamattina insieme con gli altri parlamentari del gruppo regionale e a numerosi esponenti nazionali di punta del movimento hanno incontrato in piattaforma on line il presidente 5 stelle.

Trizzino e Schillaci (M5S): “Da Conte nessun via libera a Miceli, il presidente pronto al confronto leale”

Roberta Schillaci
Roberta Schillaci

“Conte – dicono i due deputati – ha detto chiaramente che nessun avallo definitivo è stato mai pronunciato su Miceli, che se ci saranno altri candidati li vorrà conoscere, e ha riconosciuto l’opportunità di un ulteriore confronto con tutti i portavoce palermitani del movimento. Quello che in pratica chiediamo noi da tempo”.
“Ribadiamo – aggiungono i due parlamentari M5S – la nostra forte perplessità per il metodo scelto nell’indicazione di Miceli, che sa di ‘carboneria’ più che di dialettica democratica e leale”.
“Essenziale è, invece, un confronto, leale appunto, con la base”, conclude Schillaci.

 

ilGaz.it

Direttore responsabile