Maltempo e inondazioni Catania, Pala Spedini aperto per accoglienza senza tetto e senza fissa dimora

Dal pomeriggio di ieri, il sindaco di Catania Pogliese e l’assessore ai servizi sociali Giuseppe Lombardo hanno disposto l’apertura del Pala Spedini, il palazzetto dello sport di piazza Spedini intitolato a Luciano Abramo, per accogliere senza tetto e senza fissa dimora e garantirli dalle gravi condizioni meteo che possono mettere a rischio la loro incolumità.

A Catania allagamenti in città e aree periferiche soprattutto nei quartieri a sud e anche in diversi Comuni dell’area metropolitana. Si teme il ripetersi di disastrosi effetti del “Medicane”, il cosiddetto uragano mediterraneo.
Numerosissimi gli interventi di sicurezza per soccorrere gli automobilisti rimasti bloccati per l’acqua nonché per gli allagamenti di cantine e bassi. Richiesti rinforzi di mezzi adeguati e personale che saranno inviati con urgenza dal Comando Regionale dei Vigili del Fuoco dalle altre province siciliane, nonché dall’Esercito. Anche il Comando provinciale dei Carabinieri riceverà 18 mezzi 4X4 e 26 militari di rinforzo. Per quanto riguarda gli ospedali nessuno, ad eccezione del Nuovo Garibaldi, è stato interessato da infiltrazioni ed allagamenti. Criticità si sono evidenziate invece nella fornitura di acqua in alcuni Comuni a causa dei danni riportati dalle tubature travolte dalle frane per la violenza della pioggia.

ilGaz.it

Direttore responsabile