Bilanci critici 41,8% Comuni della Sicilia, Armao: «Bene apertura tavolo richiesto dalla Regione al MEF»

Sono 163 su 390 i Comuni siciliani in situazione economico-finanziaria critica. L’assessore all’Economia Armao: «Attenzione tempestiva annunciata dal MEF, adesso riforme».

«Ringrazio il vice ministro dell’Economia Laura Castelli per la sensibilità mostrata relativamente alle criticità economiche degli enti locali siciliani e per la tempestività con cui ha risposto alle sollecitazioni della Regione siciliana riguardo alla situazione in cui versano diversi Comuni siciliani annunciando un tavolo tecnico-politico per la prossima settimana».
Lo ha detto il vicepresidente e assessore all’Economia della Regione siciliana Gaetano Armao alla notizia della prossima convocazione da parte del vice ministro Castelli di un tavolo di confronto al MEF sui bilanci dei Comuni siciliani. «La questione è all’attenzione del Governo, come mi è stato anche confermato stamattina dal ministro per gli Affari regionali e le autonomie Maria Stella Gelmini nel corso dell’incontro al Festival dell’Economia di Trento, a cui ho chiesto un incontro in vista anche del varo di un disegno di legge sul regionalismo differenziato», ha aggiunto.

Dei 390 Comuni presenti nella regione siciliana 80 registrano una situazione di dissesto in bilancio, 83 in riequilibrio, per una percentuale complessiva del 41,8 per cento di Comuni che versano in una situazione economico-finanziaria critica, purtroppo analoga a quella generale dei Comuni delle Regioni del Sud.

ilGaz.it

Direttore responsabile