Palermo, rinnovo concessioni comunali suolo pubblico per commercio ambulante. Piampiano: “Procedura online di pochi minuti”

Rinnovo telematico per le concessioni di suolo pubblico nel Comune di Palermo agli ambulanti scadute entro il 2020.

Circa 1800 i commercianti interessati, per lo più imprese individuali, di cui 1500 concessionari di ”posteggi” nei mercatini settimanali. Altri 300 ambulanti hanno chioschi, fiorai, e simili.
“Una procedura veloce, semplice e trasparente – sottolinea il sindaco Leoluca Orlando – per facilitare ogni adempimento da parte degli ambulanti, agevolare la regolarizzazione, combattere l’abusivismo”.

Quello della facilità della procedura online, che si conclude in pochi minuti, è un punto sottolineato anche dall’assessore alle Attività produttive Leopoldo Piampiano, che ricorda come “con una semplice PEC e compilando un modulo online, gli ambulanti potranno facilmente avere la proroga per altri 12 anni; uno strumento di serenità in una fase particolarmente difficile per il commercio. Peraltro – sottolinea ancora Piampiano – si compie un passo importante per attuare proprio quanto richiesto dagli ambulanti, soprattutto da quelli che operano nei mercatini. Procederemo ad un importante lavoro di verifica che permetterà di identificare gli abusivi, a tutela di chi lavora nel rispetto delle regole”.

Fino al 19 aprile 2021 è possibile inoltrare in via telematica le comunicazioni per il rinnovo delle concessioni di suolo pubblico per il commercio su area pubblica, scadute entro il 31/12/2020. Potranno, quindi, accedere al servizio online i titolari di posteggio nei mercatini settimanali e i commercianti su suolo pubblico in sede fissa come i fiorai, gli edicolanti, i gestori di chioschi, ecc.
Il SUAP, ricevuta la comunicazione, avvierà d’ufficio i controlli per la verifica del possesso dei requisiti prescritti e, ad esito positivo dell’istruttoria, rilascerà la nuova concessione di suolo pubblico con contestuale autorizzazione al commercio, che avrà validità fino a tutto il 2032.
La procedura di comunicazione e conseguente verifica da parte dell’Amministrazione comunale è stata resa necessaria e obbligatoria dal cosiddetto “Decreto Semplificazioni”, che ha previsto la proroga di 12 anni per le concessioni in scadenza, subordinata appunto alle procedure di verifica da parte delle Amministrazioni comunali.

In base alla normativa vigente, il SUAP, anche a tutela dei consumatori e degli acquirenti, dovrà effettuare la verifica del possesso di alcuni requisiti, legati all’assenza di situazioni di incompatibilità e, per gli esercenti attività di vendita di alimenti e bibite, il possesso di ulteriori requisiti professionali.
Il SUAP avvierà i controlli a partire dal primo luglio, per dare il tempo di adempiere ad eventuali regolarizzazioni richieste dalla normativa nazionale presso la Camera di Commercio.
I commercianti coinvolti sono circa 1800, per lo più imprese individuali, di cui 1500 in concessioni “posteggi” nei mercatini settimanali (lo stesso commerciante ovviamente può avere più autorizzazioni, una per ogni giorno della settimana in cui partecipa ad un mercatino). Altri 300 sono ambulanti di cosiddetta categoria B, che sono quelli che hanno chioschi, fiorai, e simili.
L’avviso non riguarda invece gli ambulanti “itineranti”.
In ogni caso le attuali concessioni si intenderanno prorogate fino al 30 giugno.

Maggiori informazioni a questo link

ilGaz.it

Direttore responsabile