Marittimi sequestrati e vittime di affondamento, Edy Bandiera: “Regione eroga contributi solidarietà pesca”

Marittimi sequestrati in Libia e Affondamento del motopesca “Nuova Iside” di Terrasini. Bandiera: varati i criteri di ripartizione del fondo di solidarietà della pesca. Al via la erogazione.
Su proposta dell’assessore regionale per la Pesca Mediterranea del Governo Musumeci, Edy Bandiera, la Giunta regionale, questa mattina, ha approvato i criteri di assegnazione del contributo straordinario, pari a 50 mila euro, agli armatori dei motopesca, Medinea ed Antartide, sequestrati in Libia, e ai familiari dei tre marittimi di Terrasini, tristemente venuti a mancare, a seguito dell’affondamento del motopesca “Nuova Iside”, nella notte tra l’11 e il 12 maggio.
Con atto analogo, già lo scorso 29 dicembre, la Giunta regionale, ha approvato il contributo, pari a 100 mila euro, proposto dal Governo Musumeci ed approvato dall’Assemblea Regionale Siciliana, a beneficio delle 18 famiglie dei marittimi di Mazara del Vallo, sequestrati lo scorso primo settembre in Libia. Subito dopo l’approvazione in giunta, è stato immediatamente firmato il decreto di impegno e liquidazione delle somme in seguito al quale sta già avvenendo la materiale erogazione del sostegno economico.
Ne dà notizia l’assessore Bandiera: “Giunge a compimento l’iter di assegnazione del doveroso sostegno economico che, Governo e Assemblea regionale, hanno voluto destinare alle famiglie dei nostri marittimi e agli armatori che hanno vissuto mesi di difficoltà e di grande apprensione e ai familiari dei marittimi di Terrasini. Un aiuto concreto, che spero possa contribuire a riportare un po’ di serenità in casa e rinnovata passione nel lavoro che tanto valorosamente svolgono e che possa alleviare qualche fatica a chi ha subito la gravissima perdita del proprio familiare”.

ilGaz.it

Direttore responsabile