Italia, solo il 10% del prodotto agricolo viene assicurato. Maimone (Cia Sicilia): “Estendere l’uso delle polizze agevolate al Sud”

Con il DM 4 agosto 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 227 del 12 settembre 2020, è stata disciplinata l’attuazione delle misure, dei termini, delle modalità e delle procedure di erogazione dell’aiuto sui premi assicurativi per le aziende agricole.

Il settore assicurativo agevolato veicola 2 miliardi di euro provenienti dalla Pac (Politica agricola comune), che annualmente sostiene il Piano assicurativo nazionale. Nel nostro Paese solo il 10% del prodotto agricolo viene assicurato.
“La proposta della Confederazione italiana agricoltori – afferma il direttore di Cia Sicilia Salvatore Maimone – prevede la creazione di un pacchetto assicurativo, aperto e orientato ad un servizio ampio per le imprese. Dalla polizza grandine alla polizza trattore, all’assicurazione PSR, alle strutture serricole, fino alle polizze legate alla sicurezza dei lavoratori agricoli e tutte le altre possibili esigenze”. “Il modello che Cia ha creato – conclude – è di grande impatto innovativo. Vuole per prima cosa estendere l’uso delle polizze agevolate al Sud”.
La Cia Agricoltori Italiani, gestisce i Pai (Piani assicurativi individuali) dei propri associati che decidono di assicurare le proprie produzioni di campo, attraverso il lavoro del Caa (Centro assistenza agricola).
Nell’ambito degli incontri territoriali sulle attività assicurative strutturati per settori produttivi, mercoledì 11 novembre, alle ore 17,30, si svolgerà il secondo webinar, organizzato da Cia Sicilia, che riguarderà il settore zootecnico. Per Cia Sicilia saranno presenti: Enzo Mastrobuoni, Fabio Raccosta, Attilio Pigretti e Fabio Campoli.
Nel corso dell’incontro, i partecipanti faranno una dettagliata analisi del settore e delle problematiche legate alle assicurazioni agevolate agricole, approfondendo il modello assicurativo “Ciassicura”.
Gli altri incontri si svolgeranno martedì 17 novembre, alle 17,30, per il settore zootecnico e mercoledì 18 novembre (17,30) per il settore ortofrutta.


Widget not in any sidebars

ilGaz.it

Direttore responsabile