Commissione nazionale politiche agricole approva odg Bandiera a favore dei marittimi di Mazara del Vallo sequestrati in Libia

Edy Bandiera, assessore Pesca Regione Sicilia: “Ribadiamo richiesta al Governo nazionale per rapidità di azione e vicinanza alle famiglie”. Da governo Musumeci centomila euro per i familiari dei marittimi.

Una proposta dell’assessore regionale per la pesca Mediterranea, Edy Bandiera a favore dei marittimi trattenuti in Libia, è stata approvata all’unanimità in Commissione nazionale delle politiche agricole della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.
A Mazara del Vallo, in occasione della nona edizione del Blue Sea Land, la Commissione, i cui componenti sono gli assessori al ramo di tutte le Regioni italiane, ha approvato un odg che impegna il Governo nazionale ad intraprendere immediate e concrete iniziative a favore dei marittimi sequestrati in Libia lo scorso primo settembre.

Tre i punti proposti dall’assessore Bandiera e approvati nel documento: intraprendere ogni iniziativa utile per giungere alla immediata liberazione dei pescatori sequestrati dalle Autorità Libiche e detenuti in Libia; attivare immediatamente un canale umanitario affinché possano essere acquisite, de visu, informazioni sulle condizioni detentive e di salute dei pescatori sequestrati; attivare un fondo di solidarietà per il sostegno economico delle famiglie dei pescatori colpite da tali eventi.

“A fronte di quest’ultimo gravissimo e doloroso episodio, solo in parte inedito e di certo poco chiaro – ha affermato l’assessore Bandiera –, è evidente che, oltre al dramma degli ostaggi, vi è l’angoscia delle loro famiglie, private oltre che dell’affetto dei propri cari, anche della fonte economica di sostentamento, spesso l’unica, per la quali chiediamo concreta vicinanza”.

Intanto il Governo della Regione Sicilia ha proposto di destinare centomila euro per le famiglie dei diciotto marittimi di Mazara del Vallo in stato di fermo dal primo settembre a Bengasi, dopo il sequestro dei loro due pescherecci da parte delle milizie del generale Haftar. Lo prevede  un emendamento della Giunta Musumeci depositato in Commissione bilancio dell’Ars, a firma degli assessori all’Economia Gaetano Armao e alla Pesca mediterranea Edy Bandiera e che sarà inserito nella prima legge all’esame del Parlamento siciliano, già da martedì prossimo.

L’emendamento, di quattro commi, istituisce “un contributo straordinario a fondo perduto per le famiglie dei marittimi trattenuti presso Paesi della costa mediterranea del Nord Africa attraversati da sommosse civili che creano instabilità nei rapporti tra gli stessi Paesi interessati”. Sarà il dipartimento della Pesca mediterranea a provvedere al ristoro delle famiglie interessate da tali eventi eccezionali.

Blue Sea Land 2020


Widget not in any sidebars

ilGaz.it

Direttore responsabile