Vertici Irvo ed Esa, botta e risposta tra Cia e assessore Agricoltura Bandiera

Nomina nuovi cda Istituto regionale Vino e Olio ed Ente Sviluppo Agricolo, la Cia-Confederazione italiana agricoltori protesta per la mancata consultazione.

L’assessore Edy Bandiera replica a Cia: “Designazione regolarmente richiesta per entrambi gli enti”.

“In riferimento alle nomine nel CdA dell’Istituto Regionale Vino e Olio e dell’Esa – sottolinea Rosa Giovanna Castagna, presidente regionale della Cia Sicilia – mi preme precisare a scanso di equivoci e di strumentalizzazioni, che la Cia Regionale nella persona della Presidente e dei componenti di Giunta non si è espressa mai a sostegno di alcun candidato di nessun’altra organizzazione agricola. Non c’è stata inoltre alcuna consultazione o concertazione da parte dell’Assessore regionale all’Agricoltura Bandiera con la sottoscritta o altri dirigenti della CIA Siciliana riguardo le persone che sono state nominate”.

“Designazione richiesta, come previsto dalla vigente normativa, in data 25 ottobre 2019”, replica seccamente l’assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera. “Come previsto dal decreto assessoriale del 14 luglio 2016, che prevede che il cda dell’Irvo sia composto da tre membri, compreso il presidente e un consigliere nominato su proposta dell’assessore regionale per l’Agricoltura, con nota protocollo 3250/Gab del 25 ottobre 2019 e successivamente con mail delle ore 11 di pari data, confermata peraltro da verifica telefonica di ricezione, abbiamo inoltrato alla Cia Sicilia formale richiesta di designazione di un membro in seno al cda dell’Irvo – scrive l’assessore Bandiera – da nominare poi tra i soggetti designati dalle organizzazioni professionali dell’agricoltura e dalle organizzazioni professionali del movimento cooperativo maggiormente rappresentative. Anche per la costituzione del cda dell’Esa, si è richiesto a CIA Sicilia la designazione del componente ,con nota prot. 2759/GAB del 09.07.2020”.


Widget not in any sidebars