Documenti e autorizzazioni. Proroga fino a gennaio per quelli scaduti entro il 31 luglio

La proroga dello stato di emergenza al 15 ottobre comporta l’estensione della validità delle certificazioni per i novanta giorni successivi.

Una nota diffusa dal Comune di Palermo ricorda ai cittadini che a seguito dell’entrata in vigore del cosiddetto decreto “Cura Italia” (DL18/2020 convertito con Legge 27/2020) tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 luglio 2020, conservano la loro validità per i novanta giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

Quindi la proroga di validità di novanta giorni è valida fino al prossimo 13 gennaio 2021

Fra tali documenti rientrano i cosiddetti tagliandi H per i cittadini con disabilità e le autorizzazioni alla sosta in stalli dedicati e non vi è pertanto alcuna necessità di richiedere rinnovi presso  i competenti uffici.

Per quanto riguarda invece i documenti con scadenza dal 1 agosto in poi, il sindaco Leoluca Orlando nella sua veste di presidente dell’Anci ha inviato oggi pomeriggio in a nota al governo nazionale nella quale sottolinea la necessità “di rendere esplicita la volontà del legislatore di applicare la proroga a tutti i documenti scaduti o in scadenza nel periodo dell’emergenza che, come è noto, è stata di recente prorogata al 15 ottobre, senza creare quindi una situazione di paradossale ed incomprensibile disparità fra coloro i cui documenti sono scaduti entro il 31 luglio e coloro i cui documenti scadono successivamente“.


Widget not in any sidebars