USB:”Difendere e rilanciare la Sanità pubblica”, partecipato presidio dei lavoratori a Palermo

Ieri partecipato  presidio a Palermo  dell’USB Sicilia, presso l’assessorato regionale alla Salute, nell’ambito della mobilitazione nazionale della stessa organizzazione sindacale contro il mancato rilancio della Sanità Pubblica.

Alla protesta di Palermo hanno partecipato anche lavoratrici e lavoratori dell’USB Lavoro Privato, dipendenti della Dussmann Service, addetti alla sanificazione degli ospedali Villa Sofia e Cervello di Palermo, in lotta per la internalizzazione negli ospedali.
Una delegazione del presidio, composta dai sindacalisti Sandro Cardinale, Dafne Anastasi,  Rosi Lisitano e Gianluigi Di Blasio, è stata ricevuta dal dott. Beringheli, capo di Gabinetto dell’assessorato, e dal dott. Noto, responsabile Relazioni sindacali a cui, evidenziando il devastante del “modello Lombardia”, è stata  presentata la piattaforma nazionale dell’USB sulla sanità pubblica e sono state inoltrate una serie di  richieste : l’estensione bonus a reparti in supporto Covid (radiologia, terapia intensiva neonatale), la tutela e dell’incremento dei servizi sanitari territoriali, la richiesta dell’apertura di un presidio ospedaliero a Lampedusa. Inoltre, la richiesta per la internalizzazione servizi dentro gli ospedali e  l’impegno della Regione siciliana per all’avvio delle procedure di mobilità per permettere assunzioni nel settore sanitario e per l’apertura sulle stabilizzazioni. Per i test sierologici, l’USB ha chiesto estensione a categorie non contemplate nell’ultima ordinanza della Regione Siciliana (lavoro pubblico e lavoratori addetti a sanificazione e pulizia). La delegazione sindacale ha, inoltre, manifestato i fortissimi rischi da tecno stress legati al lavoro agile, cavallo di battaglia della PA adottato in fase emergenziale, ma per il quale urgono correttivi non rinviabili e sensibilizzazione delle autorità competenti.
“L’incontro – stando al successivo “report” di Sandro Cardinale al presidio – è stato costruttivo, anche perché tutte le osservazioni e le richieste di USB sono state supportate da considerazioni e da dati oggettivi”.

Usb presidio lavoratori sanità


Widget not in any sidebars