Migranti, da Lampedusa appello di Bartolo al governo: “Serve una nave per la quarantena”

“C’è anche l’area destinata a donne e bambini, che per scelta non ho fotografato. Questo è quello che accade in questi giorni sul molo Favaloro a Lampedusa”.
“Il distanziamento sociale, mi chiedo, riguarda tutti o soltanto i cittadini di serie A?”
Così sui social network l’eurodeputato e vicepresidente della Commissione LIBE, Pietro Bartolo, riferendosi alle condizioni in cui si trovano i migranti confinati sotto una tettoia sul molo del porto di Lampedusa.
“Quanto sta accadendo, ancora una volta sulla pelle degli ultimi, è indecoroso. Queste sono persone che sono scappate da luoghi in cui hanno sofferto tantissimo, che hanno rischiato la vita affrontando il Mediterraneo. Così le accoglie la civilissima Europa. Mi auguro che il governo provveda con celerità a destinare una nave per la quarantena. Ne va della salute di queste persone e della comunità di Lampedusa che, nonostante le preoccupazioni legate alla pandemia, continua ad accogliere”.

Widget not in any sidebars