L’assessore Manlio Messina: “Sport in Sicilia, Commissione Bilancio approva risorse per 8 milioni”

Messina ribatte alla deputata regionale Schillaci, che aveva accusato il Governo Musumeci di avere decretato la morte dello Sport nell’Isola, sottolineando come le risorse individuate siano un segno tangibile di attenzione e sostegno al benessere dei cittadini e al costante impegno dei tantissimi atleti che danno lustro alla Sicilia.

“In Commissione bilancio su proposta del governo regionale sono state approvate risorse per lo sport per 6 milioni che aggiunte a quelle già presenti in bilancio pari a 2 milioni determina un ammontare complessivo pari a 8 milioni.
Di questi fondi, 3 milioni e mezzo saranno immediatamente disponibili e 4 milioni e mezzo a seguito dell’accordo con lo Stato per un minor concorso della Regione ai fini degli obiettivi di finanza pubblica”.
Lo dice l’assessore regionale allo Sport Manlio Messina, con delega anche a Turismo e Spettacolo, che replica così all’onorevole Roberta Schillaci del M5S che venerdì in una nota aveva affermato che “il governo regionale ha decretato la morte dello sport, zero euro in finanziaria” e che “non ci sono risorse in finanziaria, non c’è neanche un euro”.
In particolare i 3 milioni e mezzo immediatamente disponibili sono così ripartiti: 2.500.000 per la legge 8/78, potenziamento delle attività sportive; € 750.000 per le leggi 31/84 contributi per le società sportive al vertice, società militanti in campionati di serie A e serie B, e 8/18 – sport al vertice; 250.000 per la legge 13/3019, interventi in favore delle società sportive iscritte al Cip (Comitato italiano paralimpico) per attività agonistiche e non agonistiche.
“Voglio ricordare all’onorevole Schillaci – sottolinea l’assessore Messina – che nel 2019 i fondi disponibili per la legge 8/78 previsti con la legge 1/2019 erano 4 milioni e mezzo di cui 2 milioni erogabili solo a seguito dell’approvazione da parte dello Stato dell’autorizzazione della legge che consenta la ripartizione in 30 esercizi della copertura del disavanzo (art. 10 L. 1/2019). Ed inoltre nel 2019, a luglio, con la legge 13 sono stati stanziati ulteriori 780.000 per la legge 8/78. L’attenzione al movimento sportivo siciliano – aggiunge Messina – è da sempre nell’agenda del governo Musumeci, nella convinzione che il sostegno allo sport sia non soltanto fondamentale nell’ottica della pratica sportiva come benessere per i cittadini, ma anche perché tantissimi sono gli atleti e le società che grazie alla loro attività hanno dato e danno lustro alla Sicilia.
I numeri sono abbastanza chiari, quindi, ritengo che l’onorevole Schillaci, forse troppo presa dalle polemiche interne al gruppo parlamentare del M5s, abbia letto un’altra finanziaria”, conclude l’assessore regionale Manlio Messina.

“Ci fa piacere che il governo, e segnatamente l’assessore Messina,  abbiano cambiato rotta e messo in campo risorse che prima non c’erano per lo sport”, afferma la deputata M5S Roberta  Schillaci, in risposta all’assessore allo sport  Messina. “Se queste somme non fossero state trovate – afferma la deputata –  si sarebbe decretata la morte dello sport in Sicilia. Le cifre stanziate attualmente sono comunque ben lontane dalle risorse necessarie per un comparto fatto di tanti lavoratori che con lo sport si sostentano. Lo  sport è anche un potente strumento di integrazione sociale e un ottimo volano per l’economia della regione, grazie a manifestazioni  di grande livello”.


Widget not in any sidebars