Pace, Unioncamere, a Conte: “Governo aumenti 50% fidi con garanzia Stato”

Il presidente Unioncamere Pace scrive al premier Conte: “Aumentare del 50% gli affidamenti bancari con garanzia dello Stato ed evitare segnalazione a centrale rischi”
Lettera aperta del presidente di Unioncamere Sicilia al presidente del Consiglio Giuseppe Conte con due proposte significative in tema di aiuti alle imprese e alle famiglie che si trovano in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.
“Due punti nodali che desidero rappresentarle: occorre aumentare del 50% gli attuali affidamenti bancari alle imprese e alle famiglie con la garanzia dello Stato ed evitare la segnalazione alla centrale rischi per coloro che, nel periodo di emergenza individuato, dovessero sforare gli affidamenti”, scrive il presidente Pace nella lettera. “Si tratta di due proposte semplici, chiare e dirette che possono davvero aiutare le imprese e le famiglie in una fase così delicata e allarmante”.
“Dal suo governo ci aspettiamo un balzo in avanti per dare una vera scossa alla nostra economia, viceversa il Mezzogiorno d’Italia, che come è noto da anni è sempre più indietro”, conclude Pace, “dovrà constatare la morte sicura delle imprese più fragili che ormai da circa due settimane non fanno che registrare zero introiti a causa della forzata chiusura e della rapida contrazione degli utili”.


Widget not in any sidebars