Vandalizzata a Bagheria la targa in ricordo della vittima di mafia Pietro Busetta, disposta la ricollocazione


Con un atto vandalico è stata danneggiata a Bagheria la targa che ricorda Pietro Busetta, commerciante assassinato il 7 Dicembre 1984 dalla mafia, vittima innocente di una vendetta trasversale.

La targa era stata collocata il 7 dicembre dello scorso anno, nel giardino della villetta “Vittime della mafia”.

L’amministrazione comunale e il presidente del Consiglio comunale Michele Sciortino, in rappresentanza di tutto il Consiglio, condannano il vile atto.

Commenta così la distruzione della targa il sindaco Filippo Maria Tripoli: «ci sono simboli che più di altri sono importanti, e questo è uno di quei simboli perché non ricorda solo una vittima innocente ma una comunità che si ribella a illegalità, mafia, malaffare. Una comunità che non chiude occhi ma li spalanca lanciando segnali di rifiuto anche contro ogni clientela e omertà». L’amministrazione comunale – come riferisce l’assessore Vella – sentita la famiglia Busetta il Leo club e i Lions si è già mobilitata, insieme alle due associazioni per ricollocare la targa.