Credito cooperative, positiva esperienza del nuovo sportello decentrato Ircac Messina a Patti. Sarà aperto al pubblico due volte al mese

Manlio Lo Presti, Ircac
Manlio Lo Presti, Ircac

Numerosi cooperatori, dirigenti, revisori hanno potuto trarre vantaggio dall’apertura dello sportello decentrato Ircac lo scorso 18 febbraio 2020, presso la sede AGCI sita in Corso Matteotti, 2 a Patti (ME), dove hanno potuto ricevere dal funzionario dott. Manlio Lo Presti informazioni e assistenza sui servizi finanziari dell’istituto regionale di credito agevolato alle cooperative.

L’IRCAC svolge attività di sviluppo della cooperazione siciliana attraverso la concessione di aiuti alle imprese sotto forma di finanziamenti agevolati per investimenti produttivi, per attività promozionali e di marketing, per la copertura del fabbisogno finanziario di esercizio, per la capitalizzazione delle società cooperative.

Michele Cappadona
Michele Cappadona, presidente Agci Sicilia

“Abbiamo pensato di proporre l’apertura del secondo sportello Ircac nel territorio messinese presso la sede AGCI di Patti, per agevolare tutti gli utenti dei comuni che insistono sul lato tirrenico e che possono così avere una sede alternativa, più facile da raggiungere, allo sportello già attivo nel centro del Comune di Messina”, spiega Michele Cappadona, presidente regionale dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane. “La positiva esperienza, che ha visto il consistente afflusso di tanti cooperatori e consulenti interessati, ha portato alla decisione di aprire al pubblico lo sportello Ircac a Patti due volte al mese. Lo sportello, è bene precisare, è aperto a tutte le imprese aderenti o non aderenti alle centrali cooperative. Per un colloquio con il personale IRCAC presso lo sportello decentrato è possibile anche un collegamento in videochiamata via Skype. Per qualsiasi informazione o per fissare un appuntamento è possibile contattare il numero 091.6251649“.

L’IRCAC, Istituto Regionale per il Credito alla Cooperazione, è un ente economico istituito con la legge regionale n.12 del 7 febbraio 1963.
Soggetti beneficiari delle agevolazioni finanziarie dell’Ircac sono le imprese cooperative e i loro consorzi, aventi sede nel territorio della Regione Siciliana ed operanti in tutti i settori produttivi con esclusione delle imprese attive nei settori pesca e acquacoltura; produzione primaria dei prodotti agricoli; carboniero. È consentito inoltre l’intervento creditizio dell’IRCAC nei confronti di  società di capitali il cui 51% sia posseduto da una o più società cooperative.
Le finalità dell’Istituto sono la promozione, l’incremento, il sostegno alla cooperazione in Sicilia e la possibilità di favorirne l’internazionalizzazione, attraverso la concessione di credito agevolato, sotto forma di finanziamenti per investimenti produttivi; per attività promozionali e di marketing rivolte alla internazionalizzazione; per la copertura del fabbisogno finanziario di esercizio – anche destinato allo start-up di impresa per le cooperative di nuova costituzione; per la ricapitalizzazione societaria:
L’Ircac interviene anche attraverso crediti indiretti con la concessione di contributi interessi sui finanziamenti bancari e sulle operazioni di leasing accordati da società convenzionate con l’Istituto. Interviene, inoltre,  in favore di tutte le PMI operanti in Sicilia attraverso la concessione di aiuti previsti da speciali disposizioni di legge.

Le agevolazioni finanziarie dell’IRCAC possono essere concesse nei limiti stabiliti per gli aiuti “de minimis” dal Regolamento (CE) n.1998/2006. L’importo complessivo degli aiuti de minimis accordati ad un’impresa, in forma di sovvenzione diretta in denaro, non può superare 200.000 euro nell’arco di tre esercizi finanziari.