+Europa a sostegno degli studenti universitari che chiedono una città più sicura: “Faremo da sprone”

È della scorsa settimana l’appello di 100 studenti universitari che chiedono al sindaco Orlando più sicurezza in città, più controlli. 

ditelo al Gazzettino di Sicilia“L’Università è una preziosa risorsa culturale ed economica per Palermo”, dice una nota di +Europa, “per tale ragione abbiamo fatto nostro il grido d’allarme di questi studenti, mettendoci a loro disposizione.  Siamo convinti che Palermo – e tutta la Sicilia – con la sua Università possa essere centrale all’interno di un quadro più ampio, che guardi al Mediterraneo e che ne diventi il centro. La Sicilia, grazie alla sua posizione geograficamente strategica, può attrarre risorse, materiali ed immateriali, e tramite il potenziamento della rete delle università con quelle dei paesi che dall’Africa si affacciano all’Europa, si possono offrire percorsi di formazione finalizzati.

Ma per essere una città universitaria che faccia da “ponte” sul Mediterraneo e con uno sguardo al futuro, non basta solo essere accademicamente attrattivi; serve una città con servizi, mezzi pubblici efficienti e, soprattutto, una città sicura. Per questa ragione incontreremo una delegazione degli studenti, per ascoltare le loro sollecitazioni, confrontarci sulle nostre e loro proposte e fare da tramite nelle istituzioni. Faremo da sprone con spirito costruttivo, infatti, all’interno del Consiglio comunale di Palermo e non solo, per tutte le istanze di questa generazione”.


Widget not in any sidebars