Vueling interrompe voli da Roma per Palermo e Catania

Lo stop di Vueling, che dovrebbe interessare soltanto la stagione invernale, sarebbe dovuto ad una notevole diminuzione della domanda sulle due tratte per la Sicilia e alla forte concorrenza di Ryanair.

Vueling sospende i voli, da Catania e Palermo meno collegamenti aerei per Roma. La Sicilia sempre più isolata. Varchi, interrogazione al ministro dei Trasporti: “Intervengano Governo, Gesap ed Enac subito in commissione a riferire”. Schizzano in alto i prezzi di Alitalia e Ryanair.

“Con l’addio di Vueling anche partecipare ad un concorso è un lusso per i siciliani”. La denuncia di Carolina Varchi, deputato naziobale di Fratelli d’Italia, che qualche giorno fa è intervenuta alla Camera dei Deputati. “Con la perdita dei tre voli giornalieri operati da Vueling – dice – si è consolidato il duopolio Alitalia-Ryanair nella tratta Palermo-Roma. La compagnia low-cost, come è noto, non ospita passeggeri con animali a bordo e non effettua il servizio per i barellati. La drastica riduzione dell’offerta – aggiunge Varchi – ha comportato un aumento esponenziale dei prezzi. Chi non può decidere liberamente quando partire perché parte per lavoro, per ragioni di salute o, come successo ai partecipanti al concorso per funzionario bandito dal Ministero della Giustizia, conosce solo pochi giorni prima la data dell’esame, è costretto ad acquistare Alitalia spendendo centinaia di euro. Ciò pregiudica anche la prosecuzione per i voli internazionali ed intercontinentali per i quali è necessario raggiungere l’aeroporto di Fiumicino. Insomma, Palermo e la Sicilia sempre più isolate e adesso anche raggiungere la Capitale d’Italia per esigenze di lavoro, per curarsi o provare a vincere un concorso è diventato un lusso. Per questo ho depositato una interrogazione al Ministro dei Trasporti e ho chiesto che Enac e Gesap vengano a riferire immediatamente in commissione”, conclude Varchi.


Widget not in any sidebars