Lido dei Ciclopi. USB favorevole all’acquisizione da parte del Comune di Acicastello

Comune di Aci Castello, una delegazione dell’USB – composta da Orazio Vasta, dell’USB Lavoro Privato Lido dei Ciclopi, e da Gianluca Marletta della Federazione del Sociale USB Catania – ha incontrato il sindaco Carmelo Scandurra e il presidente del Consiglio comunale Nando Cacciola per affrontare la situazione in cui versa il Lido dei Ciclopi, ad Acitrezza, azienda confiscata alla mafia. Presente all’incontro anche il consigliere comunale Toni Guarnera.

Vasta ha evidenziato le attuali criticità del Lido dei Ciclopi e l’amministrazione privatistica condotta dal CdA, emanazione diretta dell’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata.

“Per due anni di seguito – ha detto Vasta – nel 2017 e nel 2018, l’USB ha chiesto al presidente del CdA Francesco Carpinato un incontro al fine di conoscere il Piano Industriale Aziendale. E non c’è mai stata una risposta. Nella stagione balneare da poco finita, questo CdA ha accentuato la volontà di eliminare il comparto stagionale attraverso il ricorso ad agenzie private. L’eliminazione degli stagionali interrompe la continuità lavorativa, quindi il loro diritto di precedenza, come prevede la normativa vigente, in vista di successive assunzioni per la medesima attività presso il Lido dei Ciclopi. Di conseguenza lavoratrici e lavoratori che da anni e anni hanno lavorato al Lido sono stati o saranno eliminati”.

Il sindaco Scandurra ha affermato che la posizione dell’amministrazione comunale sul Lido dei Ciclopi non può non fare riferimento alle previsioni del progetto per la gestione dello stabilimento balneare Lido dei Ciclopi, avviato dalla precedente amministrazione Drago, che a giorni sarà di dominio pubblico.

“La pubblicazione del progetto e del suo business plan consentirà, finalmente, di rendere pubblici i bilanci e il Piano aziendale industriale, elementi finora mai avuti dal CdA”, commenta il sindacalista dell’USB del Lido dei Ciclopi.

Il sindaco Scandurra e il presidente Cacciola hanno sottolineato che il Comune, sosterrà la necessità dell’unificazione pedonale e ciclabile del lungomare dei Ciclopi nonché la salvaguardia occupazionale del Lido.

“Anche noi – afferma Vasta – sosteniamo l’acquisizione del Lido da parte del Comune di Acicastello e la realizzazione di un unico lungomare fra Acitrezza e Aci Castello. Attendiamo di conoscere il “Progetto” per definire le prospettive di vita del Lido dei Ciclopi e, di conseguenza, dei suoi lavoratori“.

 


Widget not in any sidebars