Di Maio: “Alla faccia di Salvini, il 7 ottobre taglieremo 345 poltrone”

La Conferenza dei Capigruppo di Montecitorio ha calendarizzato l’inizio della discussione generale sul taglio dei parlamentari il prossimo 7 ottobre, mentre le votazioni cominceranno il giorno dopo, l’8 ottobre. Si tratta della quarta ed ultima lettura parlamentare del testo.

“Vedremo chi avrà il coraggio in Aula di non votare per il taglio dei parlamentari”. Lo ha detto il capo politico del M5s Luigi Di Maio in una diretta Facebook da New York commentando la calendarizzazione del taglio dei parlamentari il 7 ottobre alla Camera.
“In questo momento – ha aggiunto alludendo a Matteo Salvini – dicono che questo governo è nato per mantenere le poltrone e invece proprio questo governo le taglia, alla faccia di chi ha fatto cadere il (precedente) governo per non tagliare i parlamentari”.

“Questa riforma – spiega il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà, M5s – darà efficacia ed efficienza al Paese con il taglio di 345 parlamentari che consentirà un risparmio di 500 milioni per ciascuna legislatura”.

“Il via libera alla calendarizzazione della riduzione del numero dei parlamentari – afferma il deputato Dem Stefano Ceccanti – avviene dentro il contesto chiarito al momento della formazione del governo e che comprende tre elementi di sistema. Il primo è un ripensamento delle leggi elettorali a partire dai problemi di pluralismo che si pongono al Senato nelle regioni con numero ridotto di eletti.
Il secondo è un adeguamento dei Regolamenti parlamentari. Il terzo è una riforma costituzionale integrativa che affronti alcune questioni di garanzia e di equilibrio costituzionale. Questioni che saranno oggetto di approfondimenti nei prossimi giorni”.

Qui a New York è arrivata una bella notizia dall’Italia: a ottobre tagliamo finalmente il numero dei parlamentari!

Geplaatst door Luigi Di Maio op Woensdag 25 september 2019