Nuovo sbarco di migranti stanotte. Arrivati a Lampedusa su barchino proveniente dalla Tunisia

Sono giunti in nottata 16 migranti, intercettati su un barchino nei pressi dell’isola dalla Guardia di Finanza.

Il barchino, che ha eluso tutti i controlli arrivando a poca distanza dalla Open Arms, aveva problemi di galleggiamento. I migranti sono stati trasbordati su un pattugliatore delle Fiamme gialle. Sbarcati al Molo Favaloro sono stati trasferiti nel Centro di accoglienza di Contrada Imbriacola. Sarebbero tutti di origini tunisine.

Intanto la Spagna offre porto per accogliere i migranti sull’Open Arms, che però ha comunicato di non trovare opportuno riprendere il mare. ‘Non abbiamo rifiutato l’offerta della Spagna – spiega Open Arms -, solo fatto presente che dopo 17 giorni in mare con 107 persone stremate e la situazione di emergenza a bordo non siamo in grado di affrontare 7 giorni di mare’. Si chiede lo sbarco e il successico trasferimento in Spagna. Salvini: ‘Rifiutano la Spagna? Inaccettabile’. Cinque naufraghi si sono gettati in mare coi giubbotti, subito recuperati. Dall’ispezione non sarebbero emerse ancora particolari criticità igienico-sanitarie, tali da far scattare l’emergenza.
Il nodo non è più quindi la destinazione finale dei migranti, che sarebbero tutti definitivamente accolti in Spagna, ma strettamente politico: impedire che prima avvenga il loro sbarco in Italia. Mentre tenerli ancora a bordo senza in realtà alcun motivo di ordine pubblico, sostengono gli attivisti, oltre ad essere un’inutile crudeltà potrebbe configurare reato. Si attendono sviluppi da un momento all’altro.