Lombardo (M5S) contro ministro Centinaio (Lega). “Nomina Comacchio all’AGEA inopportuna, stile Prima Repubblica”

“A dir poco del tutto inopportuna”. È questo il commento del deputato M5S alla Camera, Antonio Lombardo, relativo alla nomina, triennale, di Andrea Comacchio in qualità di direttore dell’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA), firmata dal ministro leghista dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio.
“Anziché dimettersi, come l’evoluzione della crisi innescata da Salvini imporrebbe – afferma Lombardo – Centinaio pensa bene di sottoscrivere una nomina per tre anni in un’istituto che gestisce miliardi”.
“Comacchio – prosegue Lombardo – è un dirigente del Mipaaft nominato dalla Lega, nonché un ex dirigente della Regione Veneto. Insomma, una persona al totale servizio della Lega e di Zaia, che purtroppo hanno il pieno controllo sul Mipaaft, e i risultati infatti lo dimostrano”.

“Al caos politico che i leghisti hanno creato – conclude Lombardo – ora si aggiunge la beffa, con una nomina last minute in pieno stile da Prima Repubblica”.