Marsala, partecipazione popolare alla prima “Marcia dei diritti”

Si è svolta, a Marsala, con la partecipazione di migliaia di persone, nella serata del 3 agosto, la prima “Marcia dei diritti” promossa dall’associazione “Arcobaleno”,  per rivendicare i diritti di pari dignità garantiti dall’articolo 3 della Costituzione.

Entusiasta Sebastiano Grasso, presidente dell’associazione Arcobaleno Marsala: “La nostra associazione si è confermata una macchina straordinaria capace di organizzare un evento eccezionale “La marcia dei diritti”, che ha dato una forte scossa alla città di Marsala e non solo.
Un ringraziamento che va rivolto, oltre ai nostri amici e simpatizzanti, a tutte le associazioni, le personalità sociali e politiche, gli studenti, i sindacati, le istituzioni per aver riempito le strade di Marsala di arcobaleno.
Una partecipazione imponente che la stessa questura ha quantificato in oltre mille manifestanti, forse anche di più, al corteo e 2500 in seconda serata che ha riempito piazza della Repubblica, dopo tanto tempo, di colori, striscioni, bandiere e tante voci che si sono unite per lanciare un grande messaggio di solidarietà e voglia di cambiamento per la giustizia e il bene comune.
É solo l’inizio perché ancora lunga è la strada per affermare i diritti individuali e sociali che questa piazza si impegna a rappresentare e sostenere in tutte le iniziative che le associazioni realizzeranno anche attraverso la rete di solidarietà da costruire insieme.
Grazie ancora di vero cuore a tutti per il grande entusiasmo che ci avete messo e che si vede dalla foto, un scarica di adrenalina che ci accompagnerà per l’appuntamento del prossimo anno che ci vedrà ancora protagonisti di questa straordinaria avventura!”.

Al corteo, dove “Bella ciao” è stata più volte cantata dai manifestanti, ha mosso i primi passi, con il supporto della Federazione del Sociale USB Sicilia, la nascente USB Marsala.


Widget not in any sidebars