Ordinanza sindaco Palermo su rifiuti, Di Dio: “Commercianti pagano le tasse più alte, abbiano servizi adeguati”

Sulle disposizioni del sindaco Orlando su maggiori controlli rifiuti, la presidente di Confcommercio Di Dio: “Siamo per città decorosa e pulita, e in cui i commercianti abbiano servizi adeguati”.

“Ordinanza assolutamente auspicabile – dice Patrizia Di Dio, con riferimento al provvedimento del sindaco Orlando sul rafforzamento dei controlli sull’abbandono dei rifiuti in città”.
“Siamo per una città decorosa, pulita e in cui i commercianti, che investono e che pagano tasse tra le più alte a causa degli alti costi della gestione, hanno diritto ad avere servizi adeguati. È un dato oggettivo che il servizio è più efficiente laddove sono i privati a occuparsi della gestione, e dal momento che è pubblico è giusto che funzioni anche  quello pubblico. Per funzionare tutti devono stare alle regole. La cultura di rispetto per l’ambiente e del decoro urbano sta aumentando. Anzi, ci auguriamo a proposito di decoro urbano che da parte del sindaco arrivi l’ordinanza, peraltro già richiesta, che proibisca l’ambulantato in centro e nelle località balneari e nelle borgate marinare prese d’assalto da abusivi e diventate luoghi desolanti”, conclude la presidente di Confcommercio Palermo.


Widget not in any sidebars