Autorità sgomberano il Centro Colapesce a Catania

Il CPO Colapesce di Catania sgomberato oggi era nato nel gennaio 2018 con l’occupazione, da parte della Comunità Resistente Piazzetta, dei locali di proprietà dell’Unicredit, dell’ex Hard Rock Café in via Cristoforo Colombo, chiuso da 10 anni.

Oggi alle 5, il centro popolare occupato Colapesce, nel cuore del capoluogo catanese, tra la pescheria e il quartiere Angeli Custodi, è stato sgomberato.
“Di prima mattina – si legge in un primo comunicato del Cola Pesce, la questura ha aperto le porte del CPO Colapesce, saldato un cancello e sta procedendo con le operazioni con cui si tenterà di porre fine a un’esperienza di riqualificazione, mutuo soccorso e organizzazione”.
In sintesi questi i fatti: celere e carabinieri schierati, tantissimi agenti della Digos, vigili urbani, un cancello di ferro fatto saldare per “sigillare”  il portone d’ingresso. Non solo, la proprietà dell’immobile, la Unicredit, ha inviato due auto di un Istituto di vigilanza a presidiare l’edificio sgomberato. “Tutto ciò  – dicono le militanti e i militanti del CPO – non ci basta però per arrenderci. Invitiamo tutte e tutti ad accorrere e presidiare insieme a noi davanti il nostro CPO dove terremo un presidio permanente. Uno sgombero non ci fermerà, vi aspettiamo!”.