Palermo, Istanbul e Beirut prime tessere del “Mosaico della Pace” alla Zisa

Presentata ieri nello spazio antistante i giardini della Zisa, l’iniziativa del “Mosaico della Pace” che prevede la realizzazione di un mosaico composto da 1.000 tessere, ognuna delle quali indica un diversa città.

Le prime tre tessere sono quelle di Palermo, Beirut ed Istanbul ed è per questo che stamane era presente all’iniziativa l’Ambasciatrice del Libano, S. E. Mira Daher.
L’iniziativa, oltre che il patrocinio del Comune, vede il supporto di diversi organismi internazionali pubblici e privati e dell’Unicef ed è stata promossa da CostaMed, associazione privata che mira alla promozione dei territori attraverso approcci integrati e alla collaborazione fra pubblico e privato.

“Questa iniziativa – ha affermato il sindaco Leoluca Orlando – ci ricorda che Palermo è una città mediterranea, una città che ha legami storici e culturali con le altre grandi città del Mediterraneo e che vede in questo grande mare non un elemento di divisione fra i popoli quanto piuttosto un ponte fra culture e persone.”

È stata inoltre presentata l’iniziativa dei “Gilet Verdi”, volontari che per conto di CostaMed cureranno l’area verde nella quale sorgerà il mosaico, in funzione anche di “eduatori civici” che promuoveranno il rispetto del decoro e la fruizione dell’area.