Palermo, Sinistra Comune: No ai taser in dotazione alla Polizia Municipale

Sinistra Comune: “Ribadiamo secco no all’utilizzo del pericoloso dispositivo, secondo l’orientamento espresso anche dal Consiglio Comunale”

Sinistra Comune, con una dichiarazione dei consiglieri comunali Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando e Marcello Susinno, ribadisce il secco No all’utilizzo del Taser alla Polizia Municipale della città di Palermo. A dicembre dello scorso anno in Consiglio comunale era sta già approvata una mozione che bocciava l’uso dei taser.
Tuttavia il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza pubblica nei giorni scorsi ha dato il via libera e anche Palermo, entro l’estate, tutte le forze dell’ordine potrebbero averla come dotazione standard.
“Palermo non ha l’obbligo di dotarsi di un simile dispositivo e da sempre è stata in prima linea per la tutela dei diritti – dicono i quattro consiglieri di Sinistra Comune. “Con l’uso del Taser si metterebbe in atto una violazione dei diritti fondamentali della persona. Il Taser è uno strumento di tortura, lo attesta l’Onu. Lancia piccoli aghi legati da fili elettrici all’apparecchio che, a contatto con il soggetto, emettono una scarica ad alta tensione. I rischi per la salute della persona sono elevati”.