Licenziati formazione professionale, Usb annuncia per il 1° maggio manifestazione all’assessorato al Lavoro in via Trinacria a Palermo

“Considerati gli scarsi risultati ottenuti dal tavolo di confronto istituzionale nazionale, per la vertenza sulla Formazione Professionale Siciliana, la USB non ha alcuna intenzione di aspettare la misericordia del Governo Nazionale né del Governo Regionale”, afferma una nota di USB Confederale Sicilia.

presidio Usb“Il solo e unico impegno che stiamo notando in questi giorni da parte del ministro Luigi Di Maio è quello di farsi la campagna elettorale mentre la gente è in preda alla disperazione, di contro dal fronte Regionale notiamo la completa assenza del presidente Musumeci.
Il Ministro aveva promesso un incontro, ma l’impegno non è stato mantenuto. Regna un enorme confusione sulla vertenza, la senatrice Nunzia Catalfo del Cinquestelle ha fornito una serie di numeri, di dati che non ci dicono proprio nulla, se non promesse da qui ai prossimi due anni, oltre che i pensionamenti e ape social, nulla che ci faccia pensare come far uscire dallo stato di sconforto le migliaia di licenziati, che vogliono certezze.
Per questi motivi la USB inizia una mobilitazione serrata che non avrà fine finché non si scioglierà questo nodo.
Considerato che la vertenza della Formazione Regionale è una questione che investe direttamente il tema del Lavoro, dal 1° Maggio la USB presidierà l’assessorato regionale al Lavoro, una data non casuale, data simbolica, festa dei lavoratori ai quali è stata tolta la dignità, il lavoro, la vita. Il tempo è scaduto”.