Burocrazia Regione Siciliana, rotazione dirigenti generali su proposta del presidente Nello Musumeci.

Cambio al vertice degli uffici regionali di Attività produttive, Agricoltura, Famiglia, Pesca, Affari extraregionali.

Il presidente Musumeci sta valutando, insieme agli assessori, la necessità di determinare ulteriori movimenti di dirigenti generali nelle prossime settimane.

Michele Cappadona, presidente Agci Sicilia“Le imprese guardano con attenzione all’iniziativa del governo Musumeci di ruotare i dirigenti generali che fanno capo a uffici strategici dell’amministrazione regionale”, commenta Michele Cappadona, presidente dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane AGCI-Sicilia. “Ogni transizione comporta fisiologici assestamenti che si riflettono sull’andamento delle procedure. L’auspicio è che non si tratti solo di un mero spostamento, ma che il provvedimento preluda ad un più ampio e profondo intervento di riorganizzazione della macchina amministrativa che agisca sui fenomeni di inefficienza cronica che affliggono sia il sistema produttivo che i cittadini. Ai dirigenti gli auguri di buon lavoro da parte del mondo della cooperazione”.

Nel dettaglio, Vincenzo Falgares lascia il dipartimento Affari extraregionali per andare a dirigere l’Autorità regionale per l’innovazione tecnologica, dove ricopriva l’incarico ad interim. Al suo posto va Rino Giglione che cede la direzione del dipartimento Famiglia (ad interim) a Letizia Di Liberti, attuale dirigente dell’Osservatorio epidemiologico. Rosolino Greco dalle Attività produttive viene spostato alla Pesca, dove c’era Dario Cartabellotta che va all’Agricoltura. Qui va a coprire il posto lasciato da Carmelo Frittitta che si insedierà alle Attività produttive.