Tram Palermo. Caronia e Argiroffi: “Prosegue battaglia condivisa con tanti cittadini”

“La mancata sospensione delle delibere sul Tram del Consiglio comunale di Palermo, così come ieri la risicata bocciatura del nostro ordine del giorno, non fanno venir meno le perplessità e contrarietà rispetto a questo progetto e soprattutto alle modalità di portarlo avanti”, dichiarano Marianna Caronia e Giulia Argiroffi.

“Un progetto costellato di anomalie formali, oggi poste sotto la lente d’ingrandimento da parte della Regione, e rischioso per il futuro assetto della città, soprattutto per il devastante impatto che non solo i cantieri, ma le stesse linee avranno sul centro cittadino, che vedrà del tutto stravolto il proprio attuale impianto, a discapito della vivibilità per i residenti e dell’economia per le attività imprenditoriali”.
“Per questo il nostro impegno e la nostra battaglia, condivisi da tanti cittadini attenti, proseguiranno in tutte le sedi.
Se non lo farà l’Amministrazione, porteremo in Consiglio una delibera che ritiri l’approvazione illegittima del tram.
In Commissione Territorio dell’ARS chiederemo di audire tutti gli attori coinvolti, anche alla luce dei rilievi che l’ARTA ha già mosso contro l’iter di approvazione del progetto delle nuove linee.
Chi continua a sponsorizzare questo folle progetto può star certo che non ci fermermo qui.”


Widget not in any sidebars