Decreto emergenze agricoltura e settore lattiero-caseario, accolte richieste Agci Agrital Sicilia

Approvato dal Consiglio dei ministri il decreto-legge che prevede disposizioni urgenti per il rilancio dei settori agricoli in crisi e di sostegno alle imprese agricole colpite da eventi atmosferici avversi di carattere eccezionale.

Con il decreto-legge, deliberato lo scorso 7 marzo su proposta del ministro Gian Marco Centinaio, il Governo nazionale ha voluto fronteggiare la grave crisi che ha colpito i settori olivicolo-oleario, agrumicolo e lattiero-caseario del comparto del latte ovi-caprino, sviluppare un piano di interventi per il recupero della capacità produttiva e sostenere concretamente le imprese agricole che versano in situazione di crisi, anche per il perdurare degli effetti dei danni causati dagli eventi atmosferici eccezionali e dalle infezioni di organismi nocivi ai vegetali.

Giovanni Basciano, vicepresidente nazionale Agci-Agrital
Giovanni Basciano

“Con questo decreto vengono varati interventi per il settore lattiero per il quale negli scorsi giorni come Agci Agrital siciliana eravamo intervenuti chiedendo una rapida attuazione”, dice Giovanni Basciano, responsabile Agci Agrital Sicilia, “ma anche verso il settore agrumicolo che molto di più coinvolge la nostra regione e i produttori associati nelle nostre cooperative.
Per le imprese agrumicole si tratta di un intervento con risorse limitate entro i 5 milioni di euro per l’anno 2019, da utilizzare come contributo destinato alla copertura, totale o parziale, dei costi degli interessi dovuti per l’anno 2019 sui mutui bancari contratti dalle imprese entro la data del 31 dicembre 2018. Quindi un segnale di attenzione verso le difficoltà delle imprese e verso le nostre produzioni regionali per le quali però ancora molto deve essere fatto per difenderne la sopravvivenza sul mercato globale”.

Il provvedimento, che contiene misure che vanno dalla copertura per gli interessi dovuti a valere dei mutui contratti dalle imprese agricole, al rifinanziamento del Fondo di Solidarietà Nazionale, agli stanziamenti contro i danni arrecati dalla Xylella fastidiosa, il batterio che colpisce gli ulivi in Salento, è stato apprezzato dal coordinamento di Agrinsieme, che riunisce Cia-Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari: “Diamo atto e ringraziamo il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio per aver mantenuto gli impegni presi in occasione della protesta dello scorso febbraio a Roma davanti a una platea di oltre cinquemila agricoltori”.

(Nella foto di copertina, Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali e del turismo)

Dario Fidora

Direttore editoriale