Sistema Montante, l’Antimafia ascolta Patrizia Monterosso
. M5s: “Risposte non ci convincono”

Proseguendo nelle audizioni sul cosiddetto “Sistema Montante”, la Commissione Antimafia dell’Ars, presieduta da Claudio Fava, ha ascoltato Patrizia Monterosso, direttore generale della Fondazione Federico II ed ex segretario generale della Regione Siciliana.

“Le risposte di Patrizia Monterosso in commissione regionale Antimafia non ci hanno convinto, né quelle relative alla nomina di segretario generale di Palazzo d’Orleans, né tanto meno quella all’Irfis. Chiederò l’audizione della dirigente generale del dipartimento della Funzione pubblica Luciana Giammanco, all’epoca responsabile per la prevenzione della corruzione della Regione, alla quale avevamo denunciato presunte irregolarità sul conferimento dell’incarico di vicepresidente dell’Irfis alla Monterosso”. Lo dice in una nota il deputato regionale del M5s Antonio De Luca, componente della commissione Antimafia regionale. “Per questo – annuncia De Luca – ho già predisposto una richiesta di accesso agli atti per acquisire la documentazione prodotta all’epoca dei fatti dalla stessa Monterosso”.

Aggiunge Roberta Schillaci, anche lei componente dell’Antimafia regionale ed esponente del M5S “durante i lavori della commissione Antimafia in questi mesi, non pochi, compreso il presidente della Regione Nello Musumeci, “hanno incluso Patrizia Monterosso nel cosiddetto ‘cerchio magico’ di Crocetta insieme a Montante e Fiumefreddo”.


Widget not in any sidebars