Foschi spara a zero: “Questi inglesi non sono nessuno” – AUDIO

Dichiarazioni al fulmicotone quelle rilasciate a caldo dal direttore sportivo Rino Foschi che si sfoga ai microfoni di Rosanero Live dopo un post su instagram del nuovo presidente Clive Richardson, in cui viene annunciato un colpo di mercato nelle prossime 48 ore e in cui vengono sottolineati gli sforzi enormi di Dean Holdsworth e di Jack Lee: “Questi si divertono a far scoppiar la testa a chi veramente lavora per il Palermo – tuona Foschi -. Avranno qualcosa, perché è scoppiata la bomba l’altra volta quando si sono insediati in sede. Non hanno nè firma nè potere, non sono nessuno. Il presidente (Richardson, ndr) credo sia un uomo mascherato e non so chi lo abbia mandato giù a Palermo. Non so cosa dire”.

Un malcontento che si era insinuato già qualche giorno fa, quando Holdsworth aveva inserito tra gli incarichi del suo profilo Linkedin la direzione sportiva dell’Us Città di Palermo. Mossa che non era piaciuta all’attuale ds. Successivamente, per calmare le acque, era uscito un comunicato sul sito ufficiale della società, in cui si confermava il ruolo di Foschi in qualità di direttore sportivo.

Oggi la nuova bomba:
“Sono azioni – spiega Foschi – che fanno male alla società e al sottoscritto. Sono molto meravigliato della figura di questo nuovo presidente e di questo nuovo staff, non so perché vogliono operare in un modo sbagliato”.

Tutto lascia pensare a prossime dimissioni, ma al momento Foschi sembra tener duro:
“Non mi dimetto ma dovete aiutarmi. Se fosse una cosa seria non accadrebbero queste cose qui. O sbaglio?”