Piano Battaglia, brutte notizie per gli sciatori. Impianti chiusi, Città Metropolitana non ha affidato le piste

Ancora senza data d’inizio l’apertura di piste e impianti di Piano Battaglia. Si attendono provvedimenti amministrativi da parte della Città Metropolitana.

“Siamo rammaricati di dover comunicare ai tanti appassionati che non conosciamo ancora la data di apertura degli impianti e delle piste”.
Con una nota la Piano Battaglia srl ha voluto spiegare cosa accade: “Nostro malgrado siamo costretti a tenere fermi gli impianti di risalita a causa del mancato affidamento della gestione delle piste da parte della Città Metropolitana di Palermo. Noi gestiamo gli impianti di risalita e questi possono aprire solo dopo che le piste sono state messe in sicurezza. Quest’onere, ad oggi, non è più nostro ma della Città Metropolitana che non ci ha ancora rinnovato l’affidamento”.
“In passato, gli scorsi due anni, abbiamo assolto a quest’onere a titolo gratuito al solo scopo di non pregiudicare gli investimenti fatti fino ad oggi, ma è chiaro che non possiamo continuare a farlo in eterno”, sostiene la società. “Abbiamo evidenziato formalmente la situazione agli uffici competenti della Città Metropolitana già dal 9 febbraio del 2018 ma non sono bastati undici mesi per risolvere quello che dovrebbe essere un semplice atto amministrativo”.
“Per tutto questo tempo abbiamo reiterato la richiesta numerose volte e interloquito con la Città Metropolitana fornendo tutta la nostra collaborazione al fine di arrivare puntuali all’apertura della stagione invernale che sarebbe stata possibile nei prossimi giorni”.
“Purtroppo le strade amministrative scelte dalla Città Metropolitana hanno ritardato il puntuale avvio della stagione”, sostiene la Piano Battaglia srl. “Non sappiamo ancora quando la vicenda potrà giungere a conclusione e dunque quando si potrà procedere all’apertura degli impianti”.