Disabili inascoltati, presentano in 250 ricorso al presidente della Regione per annullamento del decreto 589 che violerebbe i loro diritti

Chiedono l’annullamento del D.P. n. 589/2018 i 250 disabili rappresentati da Noi Liberi che hanno presentato ricorso straordinario al Presidente della Regione.

La richiesta di annullamento del decreto, che violerebbe i diritti delle persone con disabilità, era stato il motivo della manifestazione dello scorso 10 settembre.
Radunati per protestare a piazza d’Orleans, i disabili rappresentati dalla Federazione Movimento Noi Liberi Regionale, non vennero ricevuti né ascoltati dal presidente e l’indifferenza dimostrata ha condotto alla presentazione del ricorso, di cui sono stati incaricati gli avvocati Vella e Rampello del foro di Agrigento.
Sei le tipologie dei soggetti che hanno presentato ricorso: disabili gravi, rappresentanti delle persone disabili gravissimi minorenni, gravissimi maggiorenni, gravissimi ultra 66 anni gravissimi maggiorenni con ISEE superiore ai 25.000 euro, gravissimi ultra 66 anni con ISEE superiore ai 25.000 euro.
La Federazione Movimento Noi Liberi Regionale, in una sua nota ha sottolineato che “fin dalla sua costituzione ha fornito alle persone disabili l’informazione necessaria per conoscere i propri diritti e difenderli, inoltre ha fornito il supporto necessario per non sentirsi soli.
Le persone disabili, cittadini della Regione Sicilia, credono nella giustizia e nei valori assoluti di una società civile che viene basata sul rispetto e l’onestà”.


Widget not in any sidebars