Rischi emergenza sanitaria per rifiuti solidi urbani non raccolti a Palermo, lettera alle autorità dalla VII Circoscrizione

Consigliere della VII Circoscrizione manda lettera di richiesta di intervento a ministero della Sanità, dell’Interno e al presidente della Regione Sicilia, per rischi da emergenza sanitaria a Palermo, invasa dai rifiuti

“Sono Natale Puma consigliere della VII Circoscrizione del Comune di Palermo, dove la situazione è allo stremo”.
“Già da qualche mese gli operatori ecologici sono stati spostati alla raccolta porta a porta. Per cui le strade non vengono spazzate, se non sporadicamente, dopo molteplici solleciti da parte dei consiglieri.
Da qualche settimana giacciono per strada i rifiuti solidi urbani. I rifiuti sono accatastati sommergendo i cassonetti e invadendo marciapiedi e sedi stradali. Il percolato per terra emana un olezzo terribile che certo non dà alcun beneficio alla salute della gente.
Tra il mancato spazzamento e la mancata raccolta dei rifiuti, la città vive un periodo di decoro e igiene ai minimi termini, che mina la salute di tutti i cittadini.
Vi esorto a coadiuvare un’amministrazione asfittica e per nulla produttiva, incapace di reagire all’emergenza in cui è nuovamente piombata la Rap, azienda comunale che raccoglie i rifiuti e con essa la città di Palermo.
Vi esorto a trovare una cura drastica per sollevare Palermo da questa nuova peste”.